Svezia, apre Arctic Bath, l’albergo galleggiante per osservare l’aurora e il sole di mezzanotte

0 471

Per osservare il sole di mezzanotte e l’aurora boreale direttamente da “casa propria” occorrerà trovarsi in Svezia, precisamente sulla Arctic Bath: questo albergo galleggiante contornato da tronchi non è la protagonista di una favola ambientata ai confini del mondo e nemmeno è stata un’idea di Peter Pan. Gli ideatori della casa sull’acqua sono Bertil Harström e Johan Kauppi, e permetteranno ai visitatori di spiare il mondo ghiacciato o quello estivo comodamente dalle vetrate della propria camera da letto.

L’Arctic Bath è inoltre dotato all’interno di un eccellente servizio, che spazia da un eccellente ristorante fino al bar, passando per il centro benessere, e infine vi sono anche una piscina (con temperatura di 4 gradi) e una sauna. D’inverno la casa galleggiante resterà ancorata a terra dai ghiacci, che scongiureranno qualsiasi spostamento, mentre invece nei periodi maggiormenti caldi l’abitazione galleggerà sulle acque del fiume Lule. L’intento degli architetti è di rispettare il verde e l’ambiente, dunque l’auspicio è quello di inquinare il meno possibile: i tronchi non sono infatti una scelta lasciata al caso, e rievocano i tempi incontaminati in cui si trasportava il legno lungo le sponde del fiume.

L’arte è un’astrazione: spremetela dalla natura sognando di fronte ad essa (Paul Gauguin)

Un ritorno ai primigeni scenari della natura e della sua potenza trasmigrati in chiave innovativa: l’Arctic Bath ritrae quella natura descritta da Paul Gauguin, il quale seppur in un frangente totalmente differente ossia a Pont-Aven, riconobbe quanto l’osservazione e la potenza del sogno immaginifico siano d’obbligo quando ci si trova spettatori delle bellezze naturali.

Isabella Garanzini per MIfacciodiCultura

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.