L’arte non va in ferie: l’estate delle mostre da non perdere

0 595

Ormai l’estate è entrata nel vivo e con il mese di luglio aumentano gli appuntamenti per chi, in vacanza come in città, ha voglia di godersi qualche bella mostra. Un mese rovente per l’arte, che interessa tutta la penisola italiana, da Milano a Roma, da Nord a Sud, con mostre, installazioni e site specific che non vedono l’ora di essere fruite da turisti e cultori della bellezza.

Helmut Newton

Il nostro viaggio virtuale prende il via da Milano dove non si può non fare un salto alla mostra allestita presso il Palazzo Reale, interamente dedicata al movimento artistico dei Preraffaeliti, nato nel 1848 in Inghilterra con l’obiettivo di liberare la pittura dalle convenzioni e dalla dipendenza dai vecchi maestri.
Scendendo lungo la penisola, conviene fare una sosta alla Galleria d’Arte moderna e contemporanea di San Gimignano che ospita un evento imperdibile ovvero l’esposizione di 60 fotografie di Helmut Newton: scatti che vanno ben oltre il tradizionale ed hanno intrapreso una narrativa parallela, intrisa di surrealismo, in cui spesso appare poco chiaro il confine tra realtà e messa in scena.
L’eterno Leonardo da Vinci sarà al centro di una mostra a Perugia grazie alla Madonna Benois, proveniente dall’Ermitage di San Pietroburgo. Si tratta di uno dei capolavori giovanili del genio vinciano, che segna la sua indipendenza dallo stile e dalla formazione di Verrocchio, e una sorta di manifesto di quella maniera moderna di cui Leonardo fu iniziatore.
A San Benedetto del Tronto, la mostra Vedo nudo. Arte tra seduzione e censura si focalizza sulle molteplici espressioni del concetto di nudo e sulla sua evoluzione, invitando a riflettere sulla sua percezione in un percorso che lascia spazio alla seduzione e all’ironia.

Salvatori, Testone

Assolutamente imperdibile l’appuntamento romano Alle pendici del Palatino. La passeggiata di Goethe, una passeggiata nel verde che attraversa più di 2000 anni di storia. Lungo il percorso viene illustrato lo stretto rapporto tra i resti archeologici e il contesto naturalistico, riportando in vita lo spirito che aveva animato le passeggiate di Goethe durante il suo viaggio in Italia.
Sempre nella capitale, ma presso Palazzo Merulana, sarà invece possibile visitare la mostra Picasso e la fotografia. Gli anni della maturità, un inedito racconto dell’artista, scandito da oltre 90 scatti firmati da Andrè Villers ed Edward Quinn, fotografi che sono riusciti a catturare i suoi momenti di intimità come gli slanci di ricerca creativa in cui è emersa la personalità del Maestro.
Nel Museo Archeologico di Napoli rivive l’impero assiro con la ricostruzione dei tre palazzi centro del potere e della cultura degli Assiri: il contributo della tecnologia e l’idea di un allestimento che coinvolge i cinque sensi rende l’esperienza del visitatore totalmente immersiva.
A pochi passi da Napoli, nelle lussuose sale della Reggia di Caserta viene inaugurata la mostra personale dell’artista Andrea Chisesi: un nucleo di 62 opere site specific, realizzate nella tecnica da lui stesso coniata delle Fusioni, che costituisce il presupposto ideale del legame dell’antico versus il contemporaneo.

Andrè Villers e Edward Quinn, Picasso

Insomma un’estate all’insegna della cultura, di giornate non solo da trascorre al mare o in montagna, ma anche tra i corridoi di gallerie e musei, a respirare quel senso di serenità e tranquillità che solo l’arte sa dare.

Rosa Araneo per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.