Meryl Streep, Emma Watson, Chalamet: quando uscirà “Piccole Donne”

0 324

Il 30 settembre scorso, Piccole Donne di Louisa May Alcott ha compiuto 130 anni. In onore di tale ricorrenza, Greta Gerwig dirigerà l’omonimo film, che negli Stati Uniti uscirà nelle sale il 25 dicembre 2019, mentre in Italia si dovrà attendere il 2020 (alcune voci dicono gennaio, stiamo a vedere). Natale porterà con sè anche alcuni attori che già hanno collaborato con la Gerwig in Lady Bird, che nel 2018 ha ottenuto ben 5 nomination agli Oscar: Saoirse Ronan e Timothée Chalamet, reduce dal successo di Call me by your name. Dai biondi capelli lei e con una schermaglia di riccioli corvini lui, Jo March e l’affascinante Laurie non tardano a configurarsi nelle menti di chi ha letto il libro o si è già avventurato nella trama in passato.

Il cast evidenzia molti nomi importanti, nello specifico:

  • Saoirse Ronan: Jo March
  • Timothèe Chalamet: Laurie
  • Meryl Streep; zia March
  • Emma Watson: Meg March
  • Eliza Scanlen: Beth March
  • Florence Pugh: Amy March
  • Laura Dern: Marmee
  • Louis Garrel:  Friedrich Bhaer.

Piccole donne è un capolavoro, e non a caso ogni volta che ne viene presentata sullo schermo una versione rivisitata ottiene un notevole successo (un adattamento è stato realizzato nel 2017 con una miniserie della BBC con Angela Lansbury, mentre il film risale al 1994, con Winona Ryder, Kirsten Dunst e Susan Sarandon). Probabilmente perchè, tramite le protagoniste forse leggermente stereotipate ma parimenti in grado di rendere l’idea, ognuno si identifica non solo maggiormente in una delle sorelle, ma avverte di avere delle peculiarità in comune con ognuna di loro.C’è chi appare maggiormente arguto e chi più cauto, ma da qualche parte siamo tutti sia un po’ Jo che Meg, ed è questo il caposaldo di Piccole donne, un’opera intramontabile: l’immedesimazione senza età.

Dunque non rimane che attendere il 2020, o per chi ha la fortuna di trovarsi negli Stati Uniti questo Natale, per vedere una nuova versione delle sorelle March. Le premesse per un bel film ci sono tutte.

Isabella Garanzini per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.