La casa di carta 3, Netflix annuncia la data ufficiale

0 694

Il 19 luglio è la data ufficiale dell’uscita de La casa di carta 3, la penultima stagione della serie targata Netflix. Se non volete spoiler o se per caso non aveste ancora visto le prime due stagioni, non proseguite nella lettura.

Nei 32 secondi del video si vedono il Professore, Rio e tutti gli altri protagonisti intenti a godersi il bottino- e l’amore- finchè Tokyo apre gli occhi e negli ultimi istanti si assiste all’assalto di alcuni militari sull’isola. Una pace rovinata ed erosa da una realtà che potrebbe ripresentare il conto, ma si sa che nulla è mai realmente come sembra. Al gruppo assaltatore della Zecca di Stato sicuramente si è unita a tutti gli effetti Stoccolma, che con la sua sindrome sfreccia su un motorino dietro a Denver, e anche l’ex poliziotta Raquel parrebbe essere parte integrante della banda di Dalì.

L’unico dato certo è che durante la terza stagione de La casa di carta ci sarà una seconda rapina, sempre a Madrid, nello specifico al palazzo della Telefonica.

E se io muoio da partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
E se io muoio da partigiano
Tu mi devi seppellir

Álvaro Morte (il Professore) e Pedro Alonso (Berlino) durante le riprese a Firenze

Ebbene sì, anche Berlino (interpretato da Pedro Alonso) comparirà nuovamente nella serie tv spagnola, come attestano gli scatti delle riprese a Firenze. Il 4 gennaio, infatti, la celebre città medicea ha ospitato gli attori, che tra Piazza Duomo e Piazzale Michelangelo hanno girato diverse scene, avvolti in pesanti coperte e intenti a bere del caffè caldo. Considerando l’epilogo della scorsa stagione, ripensando a quegli ultimi minuti a suon di tachicardia, le possibilità che il Partigiano sia sopravvissuto sono realisticamente infinitesimali, dunque è alquanto probabile che la figura di Berlino ricompaia sì nuovamente, come evidente trailer del 28 ottobre 2018, ma tramite flashback. 

Gli altri personaggi de La casa di carta sono tutti confermati, e con le loro peculiarità caratterizzeranno anche la terza stagione.

Ci sarà l’astuzia di Nairobi col suo sogno del matriarcato, da quella porticina sul muro appariranno l’impulsività di Tokyo e l’ingenuità di Rio e poi, insieme, Denver con la sua Stoccolma non risparmieranno nuove avventure. Chiaramente non potranno mancare Raquel e il Professore, che con le loro menti congiuntamente alleate possono dare vita a piani ingegnosi difficilmente prevedibili. Sepre nel cast, Mosca, Helsinki oltre alle nuove entrate: Rodrigo de la Serna, Hovik Keuchkerian, Najwa Nimri e Fernando Cayo. Insomma, la terza stagione de La casa di carta già dal trailer si preannuncia al cardiopalma come le precedenti, tra colpi di scena e storie che evolvono, proprio come l’intro My life is going on cantato da Cecilia Krull che continuerà a fare compagnia per molto tempo ancora.

Isabella Garanzini per MIfacciodiCultura

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.