Il Castello di Solfagnano raccontato da Philippe Daverio

0 692

Il Castello di Solfagnano è un piccolo scrigno di bellezza e storia nella valle del Tevere tra Perugia e Roma. La sua storia inizia nel Medioevo e prosegue senza sosta fino ai nostri giorni, per rivivere nel nuovo catalogo ‘Il Castello di  Solfagnano – La natura del bel paesaggio’ . Dal 1100 ad oggi, il meraviglioso castello è stato proprietà di illustri famiglie aristocratiche fino a diventare, nel 2007, della famiglia Colaiacavo. Il nuovo catalogo nasce dalla volontà dei nuovi proprietari di dare nuovo lustro al sito e riscoprire il suo grande passato, per scriverne un futuro altrettanto importante.

‘Il Castello di  Solfagnano – La natura del bel paesaggio’ , presentato il 6 ottobre, ha visto coinvolti numerosi ricercatori e docenti universitari che hanno dato un contributo fondamentale per la riscoperta e la valorizzazione storico-artistica del sito umbro e hanno creato un volume di grande pregio. Carlo Tosco, Manuel Vaquero Piñeiro, Paolo Belardi, Valeria Menchetelli, Andrea Fiorini, Erminia Irace, Marco Maovaz, Riccardo Serraglio, Filippo Orsini, autori dei vari saggi, hanno rintracciato le linee di sviluppo dell’antico castrum del XII secolo, che ha mutato il suo aspetto e le sue funzioni nei secoli, fino a presentarsi nella sua attuale veste. Un viaggio nel paesaggio, nell’archeologia e nell’architettura dei suoi spazi, dove si intrecciano le vicende delle diverse famiglie che lo hanno abitato e posseduto, senza dimenticare le valenze  sociali che il luogo ha assunto nel tempo. Castello, villa, tenuta nobiliare e meta di villeggiatura privilegiata, tutte le sue anime rivivono e sono ampiamente indagate nel volume, che scandisce le sue fasi e la sua storia fino al XIX secolo e agli Antinori, illustri proprietari. La bellezza dei luoghi, l’imponenza delle sue strutture e la sua dimensione immersa nel meraviglioso paesaggio umbro ne fanno uno spaccato di inestimabile valore nelle dimore italiane. Sfogliando il catalogo si percepisce come il Castello di Solfagnano sia un edificio vivo, capace di resistere al tempo ed adattarsi ai mutamenti storici e politici, di cui conserva le tracce, impresse nel ricco e vario tessuto architettonico. Una stratificazione che raccoglie in sé le fasi più importanti della storia italiana e conserva intatta la sua bellezza, immerso in una natura ancora ricca di fascino e suggestioni.

Questo importante lavoro di valorizzazione  è stato accompagnato da una presentazione esclusiva, che ha visto nel suo ospite d’onore,  il critico d’arte Philippe Daverio, il fiore all’occhiello di un progetto di più ampio respiro. Il Castello di Solfagnano è l’occasione per riscoprire la storia millenaria dell’Umbria, le cui dinamiche interne, hanno caratterizzato ed inevitabilmente influenzato l’intero territorio nazionale. Il progetto, infatti, ha visto la collaborazione e la presenza di  Francesco Palumbo, Direttore della Direzione Generale Turismo, Ministero dei Beni Culturali e del Turismo.. All’evento sono intervenuti  i curatori del catalogo, edito da ABA Press, Paolo Belardi, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia,  Sonia Merli, Deputazione di Storia Patria per l’Umbria e Manuel Vaquero Piñeiro, Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia.

Il nostro Bel Paese è disseminato di dimore meravigliose, luoghi incantati dove le bellezza architettoniche vivono in simbiosi con quelle paesaggistiche, dove la mano dell’uomo ha saputo posarsi, senza deturpare, per godere di una natura ricca di frutti. Il Castello di Solfagnano è solo uno dei tanti ed illustri esempi di un patrimonio da tutelare e valorizzare, che necessita di essere vissuto e non dimenticato. Creare nuove opportunità per le bellezze del passato e innalzare l’esperienza dei visitatori è l’obbiettivo primario della famiglia Colaiacavo che mira a fare della sua proprietà una meta imperdibile oltre che una location esclusiva per eventi. Inserire il sito nel circuito umbro, farne un attrattore capace di convogliare i flussi turistici in linea con le nuove tendenze del mercato, senza però dimenticare la sua valenza storica artistica. Arte, storia, natura, eventi di lusso, relax e percorsi enogastronomici per far rivivere in tutto il loro splendore i suoi luoghi meravigliosi e fare del castello una location unica. Il Castello di Solfagnano si mostra in tutta la sua bellezza e la sua storia e questo volume è un omaggio al suo passato ed un augurio per il suo futuro.

 

Martina Conte Per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.