Libri da ascoltare: i misteri del giallo arrivano su Radio24

0 534

Fino agli anni Sessanta la radio era un mezzo di comunicazione di massa che esulava dall’esclusività dei radiogiornali o dagli approfondimenti d’informazione. Le persone si divertivano anche ad ascoltarvi documentari, sceneggiati, film – storie – al posto che leggere o vedere direttamente quei racconti. Questa vecchia abitudine, che ci ricorda tanto quegli anni in cui le radioline portatili si azionavano in vacanza e in cui riempivano di voci e suoni le case degli italiani, un minimo è riproposta in questo 2018 grazie a un progetto di Radio24 (del Gruppo Il Sole 24 ore), che trasmette dal 7 luglio al 2 settembre ogni sabato e ogni domenica sera alle ore 22 un audiolibro dal genere giallo, riscoprendo appunto quel piacere di ascoltare le storie grazie a una voce trasmessa, e facendo sì che ogni ascoltatore possa immaginare il mondo nascosto nel libro. Radiolibro – gialli da ascoltare è il titolo del programma, i cui protagonisti sono gli scrittori Andrea Vitali e Marco Vichi, rispettivamente autori di Il procuratore e Racconti neri. Il romanzo di Vitali è ambientato a Bellano, nel periodo storico compreso tra la guerra di Libia e il secondo conflitto mondiale,e il protagonista non è un procuratore giudiziario come ci si potrebbe aspettare ma un uomo bensì che procura giovani donne disposte a vendersi a uomini dalle più svariate professioni; mentre il romanzo di Vichi mostra ai lettori un’atmosfera quotidiana il cui equilibrio viene incrinato improvvisamente.

Andrea Vitali

Il progetto di Radio24 è degno di nota dal momento in cui ci presenta una sinergia col panorama editoriale, e non solo. Garzanti Libri, Guanda (casa editrice fondata a Parma da Ugo Guanda nel 1932 specializzata in letteratura e poesia classica del Novecento) e IBS (la prima libreria online italiana) hanno collaborato, infatti, all’iniziativa, e la pagina web di Radio24 quotidianamente dedicherà una sezione apposita a Gialli da ascoltare, stimolando la curiosità dei lettori con interviste, playlist e consigli di lettura. Questo ci spiega come, specialmente al giorno d’oggi, tutto ciò che riguarda il mondo dei libri e della comunicazione probabilmente vada spesso reinventato e rilanciato, come avviene per questi libri da ascoltare, che ci sveleranno i misteri contenuti all’interno delle loro pagine. È rilevante come il programma con Vitali e Vichi si collochi in un palinsesto radiofonico composto esclusivamente da news and talks – come vuole la formula di Radio24 dal 1999, anno della sua fondazione. In questo modo, un po’ di cultura libraria entrerà direttamente nei microfoni degli studi.

Marco Vichi

L’unione tra case editrice ed emittente radiofonica porta simbolicamente all’unione di carta stampata e voce, di parole che vengono lette ed immagazzinate nella mente e nel cuore dei lettori e parole che vengono ascoltate da orecchie tese e attente, in stato di suspense anche, data l’atmosfera intensa, ricca e psicologica del genere giallo. Il programma Radiolibro – gialli da ascoltare rimette al centro la narrazione, la sua importanza e la sua necessità. Perché sì, il bisogno di letterarietà e di narratività avvolge l’uomo, anche se non se ne accorge e anche se sta distrattamente ascoltando la radio. Proprio sì. E, inoltre, non da sottovalutare per questo programma di Radio24, l’utilità e la comodità che può derivarne per tutti gli amanti della letteratura che per qualunque ragione, da una forma di disabilità a mancanza di tempo, possano soltanto ascoltare le storie, e non leggerle.

Francesca Bertuglia per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.