Music & Poetry – “Ghetto Gospel”, l’inno sacro senza speranza del predicatore Tupac

0 493

Il gospel è un genere di musica religiosa, nato grossomodo negli anni ’30 nel sud degli USA. Il ghetto, parola di origina veneziana, che indica un’area urbana in cui larghi gruppi di persone unite da etnia e/o religione vivono in maniera più o meno forzata. L’unione dei due termini è una delle miglior canzoni di Tupac Shakur (New York, 16 giugno 1971 – Las Vegas, 13 settembre 1996), Ghetto Gospel appunto. E una realtà. Quella degli ultimi tra gli ultimi. Quella di quelli che quando iniziano a capire le regole del gioco, hanno già perso da un pezzo.

Rapper, Tupac Shakur. Attivista, specificano le biografie, come se le due cose potessero essere separate. Razzismo, emarginazione, droga, lotta tra bande, corruzione, abuso di potere: i temi del rap, quello vero, e di Tupac (non dei nostrani liofilizzati precotti con le istruzioni per il montaggio), coincidono con la descrizione della vita nel ghetto. E la vita nel ghetto coincide con la descrizione della vita nel ghetto, il solo caso probabilmente arte e vita, realtà e sua rappresentazione annullano ogni distanza. Ecco allora l’inno sacro del ghetto, l’inno nazionale della nazione dei perdenti: i giovani dall’inferiorità certificata, il suono dei fucili, il passaggio a forme di schiavitù diverse. È un’altra America dei Perdenti, come l’han cantata su carta i migliori romanzieri in precedenza, descrive una partita a scacchi in cui il nero, in questo caso, muove e vince come e quando vuole. E sì, Malcom X e Booy Hutton sono morti per niente. E anche Gandhi, MLK e John Lennon sono morti per niente. E anche Biko.

E anche Tupac.

«Se non hai qualcosa per cui vivere, trova qualcosa per cui morire».


Ghetto Gospel

Uh, hit em with a little ghetto gospel

Those who wish to follow me
My ghetto gospel
I welcome with my hands
And the red sun sinks at last
Into the hills of gold
And peace to this young warrior
Without the sound of guns

If I could recollect before my hood days
I sit and reminisce
Thinking of bliss and the good days
I stop and stare at the younger
My heart goes to em
They tested with stress that they under
And nowadays things change
Everyone’s ashamed of the youth ‘cause the truth look, strange
And for me it’s reversed
We left em a world that’s cursed
And it hurts
‘Cause any day they’ll push the button
And all come in like Malcolm X or Bobby Hutton died for nothing
Don’t it make you get teary
The world looks dreary
When you wipe your eyes see it clearly
There’s no need for you to fear me
If you take your time and hear me
Maybe you can learn to cheer me
It ain’t about black or white ‘cause we human
I hope we see the light before it’s ruined, my ghetto gospel

Those who wish to follow me
My ghetto gospel
I welcome with my hands
And the red sun sinks at last
Into the hills of gold
And peace to this young warrior
Without the sound of guns

Tell me do you see that old lady
Ain’t it sad
Living out of bags
Plus she’s glad for the little things she has
And over there there’s a lady
Crack got her crazy
Guess who’s giving birth to a baby
I don’t trip or let it fade me
From out of the fryin’ pan
We jump into another form of slavery
Even now I get discouraged
Wonder if they take it all back
Will I still keep the courage
I refuse to be a role model
I set goals, take control, drink out my own bottles
I make mistakes but learn from every one
And when it’s said and done
I bet this brother be a better one
If I upset you don’t stress never forget
That God isn’t finished with me yet
I feel his hand on my brain
When I write rhymes I go blind and let the Lord do his thing
But am I less holy
‘Cause I chose to puff a blunt and drink a beer with my homies
Before we find world peace
We gotta find peace and end the war in the streets
My ghetto gospel

Those who wish to follow me
My ghetto gospel
I welcome with my hands
And the red sun sinks at last
Into the hills of gold
And peace to this young warrior
Without the sound of guns

Lord can you hear me speak
To pay the price of being hellbound

Nicolò Peroncini per MifacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.