L’arte di Romero Britto in mostra da Deodato Arte a Milano

0 734

Il 31 maggio si è tenuto il vernissage della mostra Romero Britto. Da Miami a Milano nella galleria d’arte milanese Deodato Arte, aperta al pubblico sino al 10 agosto.

Romero Britto, Love me tender, 2017, serigrafia su tela con polvere di diamante, cm 137×91,5

Scelta di impronta internazionale quella adottata per battezzare la nuova sede espositiva della galleria Deodato Arte, realtà fortemente improntata al contemporaneo e particolarmente sensibile alle tendenze esterofile. La decisione è infatti ricaduta su un prototipo del genio viaggiatore e cosmopolita come Romero Britto, artista pop brasiliano molto attivo sul mercato mondiale con appoggio a Miami, sede della sua galleria.

Sono una ventina le opere proposte per la personale, tra cui tele, sculture e serigrafie, tutte caratterizzate dall’inconfondibile stile psichedelico e multicolorato di Britto.

L’artista ha suscitato un forte interesse mediatico sin dal 1985, anno che segnò la svolta per la sua carriera poiché lo vide collaborare con la Absolut Vodka per produrne l’etichetta. Da quel momento egli è stato lanciato nel panorma artistico mondiale con uno sguardo ben definito, votato ad una forte impronta citazionista che affonda le sue radici nelle avanguardie novecentesche. Una delle figure che più rappresentano il gusto dell’autore è senz’altro quella di Fernand Léger (1881-1955), quest’ultimo   venne fortemente influenzato dalla poetica cubista, rinnovandola con una commistione di stili attinta dalla sua formazione futurista. Questi temi emergono appieno in alcune opere dell’artista, quali The Blues o Trinity, che ricordano in parte quei papier collèe o le Demoiselles d’Avignon tipiche di un’impronta avanguardista. Esse sono però rinfrescate da una linea compositiva ben marcata che assume toni da fumetto, insieme a dei colori e alla scelta del metodo serigrafico, tipici di uno stile decisamente pop.

Romero Britto, Dusk, 2017, serigrafia su tela con polvere di diamante, cm 86,5×71

L’unione di più influenze si pone alla base del lavoro di Britto, giocato su una generale sintesi e stilizzazione della forma, improntata su soggetti che si alternano tra l’astrattismo e il quotidiano, a cui si associano ampie campiture piatte di colori accesi e vibranti. La forte carica espressiva lo ha condotto al successo e alla fama mondiale, grazie anche al suo continuo interesse per il quotidiano e per la figura umana, che lo ha reso celebre tra le star. Hanno iniziato ha collezionare i suoi ritratti personalità del calibro di Dustin Hoffman, Arnold Schwarzenegger, Michael Jordan, Eileen Guggenheim, David Rockefeller, sino ai reali di tutta Europa, in pieno stile Warhol. I ritratti serigrafici di Romero Britto sono divenuti una moda irrinunciabile, la cui caratterizzazione si fonda su un metodo votato alla riproducibilità tecnica e su cromie sgargianti con aggiunta di glitter al limite dell’eccesso. Il processo meccanico e confondibile delle sue opere, si arricchisce in alcuni casi di unicità grazie alle rifiniture date con pochi tocchi di pennellate a mano libera. Un elemento però risulta essere costante in quasi tutti i suoi lavori, il cuore, sempre uguale, stilizzato ma onnipresente. Questo evidenza la costante volontà dell’artista di rendere felice il prossimo attraverso i suoi gesti creativi, a tratti giocosi e primitivi. L’eccesso, il decorativismo e il pop traboccanti da ogni opera sono ora in mostra da Deodato Arte, per chiunque volesse fare un’immersione nella vita di grande artista cittadino del mondo come le sue opere, che si trovano disseminate in ogni estremità del globo. Nella galleria milanese è possibile trovarne eccezionalmente un cospicuo numero, un piccolo angolo di mondo offerto alla città. Oltre ad uno sguardo nella personalità di Romero Britto tra opere serigrafiche e pezzi unici, contestualizzate da cataloghi e video esplicativi che ricordano una vita dedicata all’arte.

Romero Britto. Da Miami a Milano
Deodato Arte, via Nerino 2, Milano
Dal 1° giugno al 10 agosto 2018

Carolina Cammi per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.