“End of justice – Nessuno è innocente”: un Denzel Washington diviso tra Legge e Ordine

0 525

End of Justice – Nessuno è innocente di Dan Gilroy è un thriller drammatico ambientato in una cupa e poco accogliente Los Angeles con protagonista un controverso Denzel Washington.

End of justiceLa pellicola racconta la storia di Roman J. Israel, un uomo goffo ma dal cervello sopraffino, che fa l’avvocato penalista a Los Angeles e che da molto tempo ha abbandonato le aule dei tribunali per dedicarsi unicamente alle cause pro bono. Roman difende i più deboli perché lui stesso fa parte di questa categoria. La sua carriera subisce un radicale stravolgimento quando alcune circostanze si scontrano con i suoi ideali. Quando Roman scoprirà che i valori che hanno contraddistinto la sua esistenza devono sfidarsi contro la ricerca del profitto ad ogni costo, cambierà qualcosa in lui e lo porterà a rimettersi in gioco in prima persona.

Il filo conduttore della storia è proprio il dilemma morale tra lottare per la propria integrità a costo di avere una vita umile oppure inseguire il guadagno facile e avere una vita agiata.  La sceneggiatura parla anche di umanità e di debolezze valorizzando l’aspetto sociale e le problematiche ad esso connesse.

End of Justice: Nessuno è innocente è il secondo lungometraggio del regista e sceneggiatore Dan Gilroy girato  4 anni dopo il suo primo film, di grande successocandidato all’Oscar come miglior sceneggiatura originale, Lo Sciacallo – Nightcrawler (2014), con Jack Gyllenhall e prodotto da Denzel Washington, che aveva la stessa ambientazione e ruotava attorno ad un personaggio complesso.

Denzel Washington

Degna di nota è sicuramente la performance da one-man-show di Denzel Washington che è riuscito ad aggiudicarsi la sua settima nomination all’Oscar come Miglior Attore Protagonista (uno lo vinse molti anni fa con Training Day). Roman non è affatto un personaggio facile da interpretare soprattutto per le sue snervanti manie. Colin Farrell lo affianca brillantemente vestendo i panni di George Pierce, un ricco e ambizioso avvocato che assume Roman nel suo studio legale; mentre Carmen Ejogo è Maya, una giovane attivista volontaria che metterà in discussione le idee etiche e morali di Roman.

Denzel Washington, che ha coprodotto il film, ha dichiarato in una recente intervista: «Dan e io abbiamo parlato a lungo dell’aspetto morale della sceneggiatura. Lui è un uomo molto spirituale e anche io cerco di esserlo ogni giorno. Roman sta attraversando un viaggio spirituale ma non ne è a conoscenza. Fino ad ora ha avuto solo due cose nella sua vita, la legge e il suo capo, ma adesso il suo capo non c’è più».

Dan Gilroy ha dichiarato: «Ho scritto questo film per Denzel, per il suo talento e perché lui è un uomo che crede molto nella dignità e nella spiritualità dell’uomo – e ha aggiunto – conosco Denzel nella sua vita reale e so che ha saputo portare questa parte di sé stesso nel personaggio.»

End of Justice – Nessuno è innocente è un vero e proprio appello contro l’opportunismo contemporaneo e mostra come certe situazioni possano far cambiare totalmente anche coloro che rappresentavano un modello di rettitudine.

Carmen Ejogo

Il regista racconta come l’intricato sistema giudiziario americano spinga, anche il più moderno dei Don Chisciotte, a deviare dalla via dell’onestà. Per tutto il film c’è un continuo gioco di forza tra due estremi etici: giusto e sbagliato che rappresentano la filosofia l’esistenza dell’uomo.

Il messaggio di fondo è che ogni persona, nella valutazione morale di ciò che è giusto o sbagliato, subisca l’influenza delle proprie convinzioni (culturali, politiche, religiose ecc.) rimanendone inevitabilmente condizionata. Quello che è invece  di difficile comprensione è che entrambi i concetti richiedano un’unanime accettazione all’interno della società.

End of justice – Nessuno è innocente, da poco nelle sale cinematografiche, è sicuramente un film spiazzante che è in grado di coinvolgere lo spettatore sia emotivamente che intellettualmente regalandogli molti spunti di riflessione.

Fabiola Iannaccone per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.