Gioacchino Rossini in mostra al teatro Alla Scala di Milano

1 629

Al teatro La Scala di Milano è in corso la mostra dedicata al grande compositore Gioacchino Rossini, autore di opere come Il barbiere di SivigliaL’italiana in Algeri e Guglielmo Tell diventate cult non solo nel mondo della lirica. La mostra – un vero capolavoro perché coniuga la passione per la musica con la bellezza dei costumi di scena e le bellissime sale del Teatro, corredate da strutture ed addobbi in marmo e quadri d’epoca – è stata inaugurata lo scorso 17 aprile e sarà visitabile fino ad inizio autunno: l’esposizione terminerà  il 30 settembre.

Gioacchino Rossini

Il celebre teatro nel cuore culturale e finanziario della città di Milano, rappresenta un’istituzione non solo in campo musicale ma anche artistico, poiché propone abitualmente mostre di straordinario successo proprio come quella in corso. La Scala è stata inaugurata il 3 agosto 1778 e deve il suo nome al fatto che sorge sul sito in cui prima era presente la chiesa di Santa Maria Alla Scala, demolita proprio per far sorgere il teatro (che in un primo momento si chiamava Nuovo Regio Ducal Teatro Alla Scala, costruito per volontà dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria). Oggi è il maggior punto di riferimento culturale nel mondo per ciò che riguarda la musica lirica.

Gioacchino Rossini, (1792-1868), è stato uno dei più importanti compositori italiani, ed è stato definito da Giuseppe Mazzini 

 Un titano di potenza ed audacia, il Napoleone della musica.

Apprezzato non solo in Italia, ma anche e forse sopratutto all’estero, Rossini è stato oggetto di studi, biografie, opere dedicate: fra questa spunta una biografia -sulla cui reale paternità in molti hanno seri dubbi-che sarebbe addirittura stata scritta dal grande Stendhal, che nella prefazione ha candidamente ammesso di invidiarlo perché «attraverso la sua arte ha vinto un nome imperituro, il genio e la felicità».

La mostra attualmente in corso Alla Scala di Milano, mette in mostra moltissimi oggetti che raccontano le sue composizioni: si possono ammirare cimeli, gioielli, abiti, manoscritti ma soprattutto non mancano contributi video atti a raccontare il percorso espositivo e le opere che che si stanno ammirando. Di straordinaria bellezza sono poi gli abiti disegnati dal grande Franco Zeffirelli  ed indossati da cantanti, celebrità ed icone di stile come l’indimenticabile Maria Callas, la più famosa cantante lirica del secolo scorso. Questi abiti sono poi indossati da manichini creati dall’azienda italiana Bonaveri, marchio leader nel mondo che crea manichini per la produzione haute coture, e che per l’occasione ha creato modelli che, complice un accenno di movimento, sembrano dar vita a quegli abiti, trasportando il fruitore nell’atmosfera degli anni in cui le opere che raccontano sono ambientate.

La mostra Gioachino Rossini al Teatro alla Scala è dunque un capolavoro sotto molteplici aspetti: bellezza, cultura, musica, ambientazione. È consigliata a tutti gli amanti dell’arte in genere, ma soprattutto a chi è affascinato da esposizioni che abbiano come sfondo il teatro e la moda. Da sottolineare che le sinergie fra l’azienda di manichini, Rossini, Zeffirelli e Maria Callas sono poi una squisita celebrazione del made in Italy passato e presente.

Gioachino Rossini al Teatro alla Scala
A cura di Pier Luigi Pizzi
Teatro La Scala, Milano
Dal 17 aprile al 30 settembre 2018

Ilenia Carbonara per MIfacciodiCultura

1 Commento
  1. Kale dice

    By Ilenia Carbonara, thanks so much for the post.Much thanks again. Really Cool.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.