Premio Ricoh, il concorso per giovani artisti in mostra a Palazzo Lombardia

0 571
Premio Ricoh 2018

L’8 marzo è stata inaugurata l’ottava edizione della mostra Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei, visitabile presso il prestigioso spazio espositivo di Palazzo Lombardia a Milano fino al 28 marzo. Il progetto, che si pone come obiettivo quello di coniugare l’arte contemporanea con il tema della responsabilità sociale e della sostenibilità ambientale, accoglie le opere di ventisei artisti selezionati tra oltre cinquecento studenti under 40, provenienti dalle Accademie di Belle Arti e dalle Scuole d’Arte di tutta Italia, o che comunque vi hanno studiato.

La giuria che avrà il compito di giudicare le ventisei opere esposte in mostra sarà presieduta dal critico d’arte Giorgio Grasso, presidente della Fondazione Arte Contemporanea subentrato lo scorso anno a Giacinto di Pietrantonio, presidente delle prime 6 edizioni; e vanterà diversi importanti nomi provenienti dal mondo dell’arte, della cultura e della comunicazione. Tra questi troviamo, come rappresentante della Regione, Alessandro Papini, Presidente del Gruppo di Lavoro per la selezione di mostre, opere d’arte ed esposizioni culturali e informative. Le categorie presenti “in gara”, oltre alle tradizionali quali arte/disegno/grafica, fotografia/video art/digital art, sculture/installazioni, prevederanno una nuova voce, ideata da Mondadori Store (partner del Premio) che darà la possibilità agli artisti di proporre un’opera trasversale a tema Pop. Attraverso le loro opere, gli artisti sono stati chiamati a rappresentare i valori di Ricoh, riassumibili ne: “lo sforzo verso l’innovazione, semplificazione della vita e del lavoro, attenzione all’ambiente e ai principi della responsabilità sociale”, ricevendo così la possibilità di ottenere visibilità nel mondo dell’arte e di vedere i propri lavori esposti in una galleria.

A destra, Davide Oriani CEO di Ricoh Italia all’inaugurazione

Ricoh è un’azienda di Tokio che, dal 1936, si propone come fornitore globale di tecnologia, trasformando la gestione dei processi aziendali in un sistema semplice e produttivo, avendo sempre cura di offrire prodotti sostenibili e altamente innovativi. Sono proprio questi i principi che il Gruppo giapponese intende trovare nelle opere vincitrici, lasciando agli artisti partecipanti assoluta libertà creativa e di interpretazione delle tematiche, che potranno essere declinate in qualsiasi modo, meglio se non in maniera didascalica.

Al termine della manifestazione, il 10 aprile 2018 verranno proclamati, presso il Megastore Mondadori di Piazza Duomo a Milano, i vincitori del Premio: uno assoluto e uno per ognuna delle categorie. Le cinque opere vincitrici entreranno poi a far parte della collezione d’arte Ricoh, nata nel 2010 in seguito alla prima edizione del Premio e situata al sesto piano della sede di Vimodrone, accanto alla zona di accoglienza e all’innovativo showroom dell’azienda. La Galleria d’Arte Ricoh, che al termine dell’ottava edizione del concorso conterà trentatré opere, si snoda così all’interno degli spazi di lavoro, consentendo a dipendenti e visitatori di poter vivere gli ambienti aziendali a stretto contatto con l’arte che si fa portatrice dei valori di Ricoh stessa.
Attraverso questa collezione, l’azienda ha la possibilità di condividere e mostrare, all’interno della comunità in cui opera, la propria passione per l’arte e la cultura, testimonianza di un interesse per un ambiente lavorativo sano e sereno, dove il contatto con la creatività diventa un incentivo per un migliore lavoro.

Premio Ricoh per i giovani artisti contemporanei
Spazio Espositivo di Palazzo Lombardia, Milano
Dall’8 al 28 marzo 2018

Beatrice Obertini per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.