Il Festival dell’Amore allo Spazio Base: ad ognuno il suo San Valentino

0 464

La festa di San Valentino quest’anno sarà messa in particolare evidenza a Milano dove avrà luogo il Festival dell’Amore: da oggi, venerdì 9, a domenica 11 febbraio e ovviamente il fatidico 14 febbraio allo Spazio Base le giornate si tingono di rosso e l’amore diventa protagonista. Talk, musica, reading, cinema e installazioni in un concentrato di tenerezza animeranno lo spazio espositivo in zona Tortona a Milano.

Festival dell'Amore

La festa di San Valentino è una ricorrenza che intere generazioni negli anni hanno vissuto e fatta propria e l’origine di questo tripudio d’amore affonda le sue radici in diverse possibili visioni.

La prima è di stampo religioso: la celebrazione del Santo Valentino da Terni sarebbe nata per sostituirsi ad una festa pagana precedente detta delle Lupercalia, ci sono però anche tesi che sostengono un’origine letteraria facendo riferimento al circolo di Geoffrey Chaucer e in particolare al poema Il Parlamento degli uccelli, in cui viene citata questa data come giorno per eccellenza consacrato all’amore. Si narra anche che nella Parigi del 1400 e più precisamente il 14 febbraio del 1400 venne istituito l’Alto Tribunale dell’Amore dove venivano risolte controversie legate al sentimento per eccellenza e alle sue diverse sfaccettature, dai tradimenti, ai contratti, fino addirittura ai maltrattamenti. I principi sui quali questo tribunale si basava erano quelli legati all’amor cortese dove il sentimento era visto come dedizione assoluta dell’innamorato alla donna amata.
Anche nell’Amleto di Shakespeare, Ofelia nella scena della sua pazzia inneggia a San Valentino.
Molti possono essere gli inquadramenti storici ma l’amore insomma la fa sempre da protagonista in ogni epoca, quindi anche nel 2018 è giusto e doveroso rendergli merito.

Il programma del Festival dell’Amore sarà ricco e diversificato: si inizia il 9 febbraio alle ore 19.55 nella sala Talk con il filosofo Franco Bolelli e la sua compagna Manuela Mantegazza amanti e colleghi, passando poi all’incontro con l’attrice italiana Cristina Donadio e alle 20.30 con La Pina che incontrerà il musicista e compositore Davide Dileo in arte Boosta conosciuto anche come il fondatore dei Subsonica che intratterrà il pubblico con 10 canzoni dedicate all’amore. La serata si chiuderà con il famosissimo Morgan presentato da Paola Maugeri.

Personaggi importanti anche nei giorni di sabato e domenica: da Massimo Temporelli che spiegherà l’amore da un punto di vista scientifico, alla scrittrice Melissa Panarello meglio conosciuta come Melissa P. Per i più frizzanti ci sarà Emis Killa e quindi l’amore prenderà ritmo a colpi di rap. Non solo talk perché nella sala Riti D’Amore ci saranno stand di Love Tatoo, la presentazione di una mostra dal titolo All You Need is Love di Mario Giusti HQ e per finire alle ore 00.00 di sabato tutti potranno comodamente stendersi su un letto matrimoniale e dare il via alla maratona cinematografica che si terrà fino alle 8.00 del mattino successivo.

Festival dell'AmoreLa domenica poi sarà dedicata anche ai più piccoli con i ludosofici, laboratori d’amore per i bambini dove a seguire verrà proiettato il cartone Dixi innamorato. Ci sarà Bebe Vio con l’amore per la vita perché diciamocelo, è lei stessa un inno alla vita; ma anche l’amore per il cibo con lo chef Davide Comaschi con il suo show cooking… insomma ad ognuno il suo amore!
Ambra Angiolini, Arisa, La Pina e molti altri personaggi parleranno e sparleranno d’amore ma anche voi potrete partecipare in prima persona scrivendo una lettera, una storia, una follia d’amore e leggerla o farla leggere e vincere una cena per due per il giorno di San Valentino.

L’ultimo giorno del festival, il 14 febbraio, saranno organizzati altri incontri ancora da definire, quindi è meglio sintonizzarsi sul sito dello Spazio Base per aggiornamenti e novità.

Che dire di tutto questo amore? Accorrete innamorati e non visto che l’amore potrebbe essere dietro l’angolo!

Festival dell’Amore
Spazio Base, Milano
9, 10, 11 e 14 febbraio 2018

Laura Testa per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.