Calendario Ginergico: un 2018 dedicato alle artiste dimenticate

0 863
Calendario Ginergico
Calendario Ginergico interno

Un calendario, Il Calendario Ginergico 2018, dedicato alle donne. O meglio alle artiste donne che, a parte qualche caso sporadico, sono state perlopiù dimenticate.

Il Calendario Ginergico è un ambizioso progetto realizzato ogni anno dalla ricercatrice e storica delle donne Emiliana Losma che, notando una mancanza di conoscenza della vita di appartenenti al sesso femminile che hanno dato un contributo significativo nella società, si è proposta di diffondere le vicende di queste protagoniste attraverso un semplice strumento di uso quotidiano come può essere un calendario.

Quest’anno la Losma ha voluto dedicare il calendario interamente alle artiste. Ogni giorno infatti viene ricordata la data di nascita di un’artista del passato, ed è quindi dedicato interamente a lei e ad una sua opera significativa.

Parliamo di pittrici, scultrici, illustratrici botaniche e scientifiche, provenienti da 45 nazioni diverse, che hanno lasciato il segno nel mondo dell’arte. Emiliana Losma ci tiene a sottolineare che si tratta di artiste non più in vita che lei ricolloca nei periodi storici ai quali appartenevano.

Durante la presentazione, fatta in occasione del progetto culturale Venezia Città delle Donne presso la Galleria Internazionale d’Arte Moderna – Ca’ Pesaro di Venezia, Emiliana Losma ha spiegato appunto che:

L’arte non è un luogo aperto alle donne. Molte di loro hanno dovuto lottare per potersi creare una carriera. Moltissime di loro hanno abitato la storia dell’arte, hanno studiato, hanno prodotto ma per lo più sono state dimenticate. A volte neppure sono considerate dalle enciclopedie generaliste. Ma a me, come storica delle donne, interessa oltre all’esperienza artistica, la loro esperienza umana e la loro biografia. 

Il Calendario Ginergico vuole ampliare e diversificare la conoscenza che si ha della presenza delle donne in campo artistico, dimostrando inoltre che queste donne non solo si dedicavano all’arte, ma avevano competenze anche in altri ambiti, come lo dimostrano le diverse produzioni. Proprio come erano soliti fare gli uomini, anche le donne, nonostante fossero più nascoste, erano al centro di una rete di relazioni: stringevano amicizia con altre artiste e facevano parte di associazioni. A volte queste donne sconosciute hanno contribuito a fondare delle correnti artistiche, ma i loro nomi sono stati, forse volutamente, dimenticati.

Emiliana Losma

Altro scopo della creazione di questo calendario è quello di sensibilizzare musei e gallerie in modo che si interessino all’argomento e inizino ad allestire vere e proprie mostre interamente dedicate a queste artiste, ricollocandole nel loro tempo e dando la giusta importanza ed il giusto onore alla loro produzione.

Da un censimento fatto durante tutto il 2016 che interessava musei e gallerie, si è riscontrato che su 100 mostre l’81% è dedicato agli uomini e solo il  rimanente 19% alle donne.

Ma che cosa significa Ginergico?

Il fulcro del calendario sono appunto le donne e Ginergico deriva da ginergia, ovvero una particolare forma di energia femminile intesa come fonte di ispirazione e consapevolezza delle proprie forze e risorse.

Si tratta, oltre che di un calendario, di una ricerca molto affascinante all’interno del mondo dell’arte femminile: ampio, variegato e ancora pressoché sconosciuto.

Maria Cristina Merlo per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.