Nuova apertura per Deodato Arte: apre in via Nerino la seconda sede della galleria d’arte

0 867

Nuova apertura per Deodato Arte: apre in via Nerino la seconda sede della galleria d’arte

Tomoko Nagao

Martedì 21 novembre è stata inaugurata l’apertura della seconda sede della galleria Deodato Arte: alla prima, attiva dal 2010, situata in via Santa Marta, a pochi passi dal Duomo di Milano, si aggiunge una seconda galleria in via Nerino, sempre nel centro storico della città.
La collezione del gruppo Deodato comprende artisti e correnti per tutti i gusti: ci sono opere di Picasso, Christo, Andy Warhol per chi ama i grandi classici del ‘900 e artisti contemporanei come Maurizio GalimbertiJosè MolinaMr Bainnwash e Tomoko Nagao che periodicamente organizzano esposizioni nelle gallerie Deodato.

A  movimentare l’inaugurazione del 21 novembre scorso c’era proprio Tomoko Nagao, giovane artista giapponese che per l’occasione ha dipinto in diretta con bombolette spray il retro di un pianoforte.

Mr Bainwash fotografato per L’uomo Vogue, 2011

Tomoko, classe 1976, nata a Nagoya, dopo aver studiato al prestigioso Chelsea College of Art and Design di Londra, si trasferisce a Milano, dove attualmente vive. Considerata la punta di diamante della Pop Art nipponica, questa artista è una perfetta esponente dell’arte concettuale contemporanea, in cui vengono amalgamati elementi differenti creando un risultato unico e da interpretare. Non mancano nelle sue opere molti richiami iconografici al mondo dei manga, ma il motivo principale per cui questa artista è famosa è  per il suo saper dissacrare con ironia soggetti e  brand particolarmente apprezzati dalla cultura occidentale. Un esempio ne è il quadro proposto in copertina ed esposto nella Galleria Deodato, in cui in una sola opera si “smitizzano” marche come quelle di Coca-Cola, Nutella, McDonald’s, ma si fa anche decadere il mito di Leonardo, autore del celebre affresco dell’Ultima Cena, al quale l’artista giapponese si è chiaramente ispirata; ma, soprattutto, si fa decadere quell’aurea di sacralità che avvolge il soggetto di entrambi i dipinti, ovvero l’episodio biblico dell’Ultima Cena di Cristo. Opera d’arte che esprime in modo sublime il concetto di “icona neoPop” molto caro all’arte amata da Deodato.
Tomoko Nagao è famosa anche per le sue opere legate al mondo della street art, altra corrente particolarmente apprezzato da Deodato Arte: sul tema, la galleria hanno organizzato numerosi percorsi espositivi, poiché considerato il genere d’arte, non è solo più vicino al gusto ed al mondo contemporaneo, ma anche perché con il suo stile riassume perfettamente tutte le peculiarità iconografiche dell’arte del XXI secolo.

Uno degli artisti di punta della galleria è Mr Brainwash. Classe 1966, di origine francesi, pseudonimo di Thierri Guetta, nasce come street artist e tramuta sulle sue stampe lo stile, i colori ed i messaggi tipici della Street Art di tutto il mondo: amore, pace, no allodio, no alla guerra, “insegui i tuoi sogni” sono solo alcuni degli slogan esplicitamente presenti nelle sue opere. Non mancano poi anche per questo artista le rappresentazioni in chiave puramente artistica di alcuni dei più grandi cantanti pop del nostro tempo: nel 2009 gli viene commissionata dalla casa di produzione della cantante Madonna la cover di Celebration, raccolta dei suoi più grandi successi. Lo stile pop americano e la chiara scelta di un’immagine della cantante che richiamasse il più possibile quella dell’icona della bellezza e della femminilità per eccellenza Marilyn Monroe (altro soggetto presente in diverse opere del genio francese) rimandano a quel mondo di riferimenti e simboli tipici del concettualismo contemporaneo.

Le gallerie Deodato propongono arte per tutti i gusti ma anche per tutte le tasche, per questo se si vuole trovare un’idea originale per un regalo di Natale, via Santa Marta e via Nerino sembrano essere il posto giusto: regalare arte significa regalare bellezza e cultura.

Ilenia Carbonara per MIfacciodicultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.