La profezia dell'armadillo

Cinematografia e fumettismo: La profezia dell’armadillo di Zerocalcare diventa film

Zerocalcare

Il celebre fumetto di Zerocalcare La profezia dell’armadillo diventerà un film diretto da Emanuele Scaringi: le riprese sono iniziate lo scorso 2 ottobre a Roma e si sposteranno successivamente in Francia. La scenografia sarà curata, oltre che dallo stesso fumettista, anche da Pietro Martinelli, Oscar Glioti e Valerio Mastandrea, all’inizio indicato come possibile regista; nel cast invece troveremo Simone Liberati, visto in Suburra, nei panni di Zerocalcare e Pietro Castellitto, figlio di Sergio, nei panni del Secco, il suo amico. Tra gli altri attori: Laura Morante, Claudia Pandolfi, Teco Celio, Valerio Aprea e Diana Del Bufalo.

Zerocalcare, pseudonimo di Michele Rech, nasce ad Arezzo nel 1983. Inizia ad usare il suo nome d’arte quando, dovendo scegliere un nickname su internet, decide di ispirarsi al refrain di uno spot televisivo. Inizia a lavorare come fumettista raccontando il drammatico G8 di Genova del 2001, dopodiché passerà alle collaborazioni con diversi giornali: nel 2003 approda a Liberazione per poi passare a Carta e la Repubblica XL. Dal novembre 2011 avvia un blog, zerocalcare.it, in cui pubblica brevi racconti a sfondo autobiografico. Il sito è visitato ogni giorno da migliaia di lettori e rappresenta uno dei pochi esempi di blog dedicato ai fumetti in Italia. Come frutto del suo lavoro, nel marzo 2012 Zerocalcare ottiene una nomination per la categoria Miglior Webcomic al Premio Attilio Micheluzzi-Comicon e nel settembre dello stesso anno vince il premio Macchianera Award come Miglior disegnatore – Vignettista. La notorietà dei suoi libri è cresciuta esponenzialmente fino a raggiungere la vendita di circa 690 mila copie nel maggio 2017.

Zerocalcare e Valerio Mastrandrea

La profezia dell’armadillo è un cartoon composto da storie di poche tavole l’una, per lo più auto-conclusive, ma che se messe insieme compongono un opera più ampia e complessa. Zero è un disegnatore che non avendo un lavoro fisso, impartisce ripetizioni di francese e per arrotondare svolge lavori di grafica su commissione di gruppi musicali punk indipendenti. Una volta tornato a casa, un Armadillo in carne e ossa lì si presenta davanti e, con conversazioni al limite del paradossale, lo aggiorna costantemente su cosa succede nel mondo, costringendolo a fare i conti con la vita e ad affrontare la mancanza di certezze della sua generazione di tagliati fuori. Il susseguirsi delle vicende parte dal momento in cui l’autore venendo a sapere della morte di Camille, una sua vecchia amica e primo grande amore, è preso d’assalto da una serie di flashback adolescenziali. Questi descrivono la storia della loro amicizia e introducono ai racconti della della vita quotidiana da ventisettenne del protagonista, nella Roma degli anni duemila.
Nei diversi racconti Zero è sempre affiancato, oltre che da Armadillo, anche da altri personaggi ricorrenti, fra cui gli amici Secco e Greta.

La profezia dell’armadillo si farà presto. Per forza, perché Zerocalcare è già diventato troppo famoso, quindi vorremmo distruggergli la carriera.

Simone Liberati e Pietro Castellitto sul set

Con queste parole ironiche, Valerio Mastandrea aveva già precedentemente lanciato il nuovo progetto cinematografico, a margine della rassegna Piccolo cinema San Basilio. L’attore e regista romano, oltre ed attirare l’attenzione degli appassionati fumettisti, è riuscito a coinvolgere un complesso di fruitori più ampio che ha alimentato la conoscenza di questo genere letterario moderno, oltre che a proporre una nuova visione filmica. Nel corso del tempo, sotto il concetto di arti sorelle, il cinema è stato influenzato frequentemente da altre tecniche artistiche e mai come negli ultimi anni ci sono stati tanti punti di contatto con il fumettismo. Il film di Zerocalcare è, infatti, un prospetto innovativo già ricalcato in Italia nel 2015 da Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti.

Può essere questo l’ulteriore passo avanti del cinema italiano?

Mino Guarini per MIfacciodiCultura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on ottobre 12th, 2017 in Articoli Recenti, SCREENs

RELATED ARTICLES

Leave Comments

quindici − 14 =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter