#COGITOERGOSUM – 11 settembre: ricordare per affrontare la sfida del cosmopolitismo

0 1.299

#COGITOERGOSUM – 11 settembre: ricordare per affrontare la sfida del cosmopolitismo

Quale importanza ha ricordare a distanza di più di 3 lustri dall’accaduto l’11 settembre 2001 con i suoi tragici fatti? Come per tutte le grandi mattanze ideologiche dell'(a) (dis)umanità il ricordo non può divenire, a meno di perdere ogni significato profondo, una vuota ricorrenza o un mero simbolo di compassione: il rispetto è importante ma non è abbastanza, soprattutto quando in gioco ci sono i valori della persona e la vita quotidiana di ciascuno di noi.

L’urgenza del tema immigrazione

L’11 settembre è stata infatti una cesura epocale che ha inaugurato una stagione dominata da uno stato di paura, ma soprattutto ha rappresentato il pretesto per la proliferazione di semplificazioni e discriminazioni che hanno reso la pancia di molti schiava dell’equazione “immigrato = terrorista“.  Ricordare invece, come piaceva al filosofo Max Scheler, è la potente facoltà che ci permette di presentificare ciò che è stato, caricarlo di nuovo valore dinnanzi alla quotidianità e pensarlo criticamente; oggi il terrorismo spaventa diversamente da quel giorno in cui 3000 persone con in tasca 60 passaporti di paesi diversi hanno perso la vita, tuttavia allora come oggi, con gli accadimenti di Barcellona da poco alle spalle, meditare la realtà terroristica al riparo dal qualunquismo conduce all’idea che questo fenomeno deve unire e aprire, oltre la retorica e gli orti religiosi, invece che chiudere e isolare.

Carlo Azeglio Ciampi (1920-2016)

Le parole del capo di Stato italiano dell’epoca dei dirottamenti, Carlo Azeglio Ciampi «i popoli liberi devono essere uniti e compatti nella risposta a questo atto di guerra contro il mondo civile» sono un bellissimo invito a imbracciare le armi della dialettica e del pensiero per abbattere le barriere ideologiche.

Francesco Girolimetto per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.