Importante ritrovamento: scoperta nei pressi di Lione una città di epoca romana

Importante ritrovamento: scoperta nei pressi di Lione una città di epoca romanaUno dei più importanti ritrovamenti degli ultimi cinquant’anni: così è stato definito la cittadina romana rinvenuta a Vienne, a 30 chilometri da Lione. Ville lussuose, statue e pavimenti con preziosi mosaici sono state riportate alla luce dal paziente e prezioso lavoro degli archeologi guidati da Benjamin Clement, cha ha definito tale scoperta decisamente straordinaria.

I lavori sono iniziati in aprile, quando durante la costruzione di un complesso abitativo sono i rinvenuti i reperti: l’intervento degli archeologi era previsto durasse circa sei mesi, ovvero fino ad ottobre, ma il cantiere rimarrà bloccato per ulteriori due mesi per permettere di completare gli scavi di questo sito davvero eccezionale. Si tratta di un’area di circa 7 mila metri quadrati e secondo una prima datazione gli edifici risalirebbero al I d.C. Secondo gli studiosi, questa città venne abitata per circa 300 anni, dopodiché abbandonata a causa di una serie di incedi. Ecco quindi l’analogia con Pompei che in molti hanno notato: la città-fantasma sembra essersi conservata intatta grazie alla cenere, che ha bloccato per sempre il momento in cui gli abitanti scapparono in seguito ad un evento improvviso, proprio come ci raccontano le tracce rinvenute a Pompei.

Ma non c’è da meravigliarsi in fondo di questa scoperta: Vienne era un importante centro della Gallia, come dimostrano il teatro e il tempio romano, snodo commerciale sulla tratta che collegava Lione ad Arles. Sorprende che non sia stata trovata prima questa città sommersa!

Per ora tra quanto trovato dagli archeologi si annovera una casa dei Baccanali con annesse ricche decorazioni a mosaico, probabilmente costruita da un ricco mercante orientale. Alcuni mosaici sono stati estratti per poter essere restaurati con cura e si prevede la loro esposizione per il 2019 presso il museo di Vienne.

Ma gli scavi sono tutti in divenire: gli storici e gli studiosi sanno che in questa città venne ospitata un’importante scuola filosofica, perciò si cercherà di trovare la struttura dove questa si teneva.

Insomma, questo ritrovamento non molto lontano da Lione è decisamente straordinario poiché va ad aggiungere un tassello prezioso al grande mosaico (e così non poteva essere altrimenti) della storia dell’Impero romano e quindi dell’Europa.

Carlotta Tosoni per MIfacciodiCultura 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on agosto 2nd, 2017 in Articoli Recenti, Carlotta Tosoni, History, L'Editoriale, Visual & Performing ARTs

RELATED ARTICLES

Leave Comments

16 + cinque =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter