Uno “zoom” sul festival di fotografia Cortona On The Move

0 609

Uno “zoom” sul festival di fotografia Cortona On The Move

Matt Black, The Geography of Poverty

Il mondo della fotografia contemporanea attende come ogni anno la manifestazione Cortona On The Move, ormai giunta alla sua settima edizione con un programma davvero interessante. La cittadina toscana in provincia di Arezzo, dal 13 luglio al 1° ottobre 2017 ospiterà dunque il festival internazionale di fotografia che prevede un calendario ricco di eventi, di ospiti e di esperti, ma anche di spazi dedicati ad artisti emergenti e giovani talenti.

Cortona On The Move è nato nel 2011 quando Antonio Carloni, fondatore e direttore del festival, decise insieme a due amici di organizzare qualcosa dedicato alla fotografia: sin dalla prima edizione ha riscosso un vero e proprio successo richiamando a Cortona fotografi internazionali, professionisti e amatoriali che hanno trovano nel centro storico della cittadina un luogo di incontro dove proporre i loro lavori, scambiare opinioni e condividere la passione per la fotografia.

Cortona, famosa per la sua cinta muraria etrusca, grazie a questo particolare evento valorizza edifici storici che apre ad un pubblico sempre più numeroso.

Come annuncia già il nome dell’iniziativa, l’obiettivo è quello di essere in movimento, in continua evoluzione, perché la vita è un viaggio fatto di cambiamenti, emozioni e avventure.

Il fotografo John Szarkowski ci ha lasciato una frase che spiega molto della fotografia contemporanea:

Il mondo ora contiene più fotografie che mattoni e sono, sorprendentemente, tutte diverse.

Michael Ewert – I giardini selvatici della memoria – Tracce di una vetrina – Primavera 1987

È indubbio che ormai la massiccia diffusione della fotografia digitale abbia prodotto una quantità di immagini  sempre più vasta, le cui qualità sono in continuo miglioramento. Ma, proprio perché la fotografia deve confrontarsi con la realtà e con il linguaggio espressivo della contemporaneità, essa sta mutando la sua forma e sta raggiungendo altissimi livelli.

Cortona On The Move offre uno sguardo sul mondo, uno sguardo che nota i particolari, che racconta storie, viaggi, emozioni, quotidianità e accorda note lontane a luoghi vicini.

Le principali sedi espositive, ricavate da vecchi locali del borgo sono: il Vecchio Ospedale, l’ex Magazzino delle Carni e la Fortezza Medicea del Girifalco. La rigenerazione di questi luoghi dimenticati e la loro trasformazione in centri espositivi, è uno dei grandi meriti che il festival vanta, insieme alla pubblicità che Cortona avrà in tutto il mondo.
Insomma, dal 13 luglio il borgo etrusco sarà un tripudio di colori e immagini che arricchiranno le stradine del centro storico e i vari luoghi allestiti per le mostre.

Per scovare nuovi talenti, inoltre, il festival ha aperto una “open call” per fotografi che volessero presentare progetti o iniziative. La commissione selezionatrice, composta da Jim Casper e Laura Sackett di LensCulture, Antonio Carloni e Arianna Rinaldo di Cortona On The Move, ha selezionato 15 opere tra le 938 ricevute.

Fortezza del Grifalco

Con questa bellissima iniziativa Cortona On The Move dà la possibilità a molti fotografi di attuare i loro progetti tramite la pubblicazione di un libro, la realizzazione di una mostra o il reperimento di fondi per un lavoro fotografico.

La fotografia non è come la pittura. Vi è una frazione creativa di un secondo quando si scatta una foto. Il tuo occhio deve vedere una composizione o un’espressione che la vita stessa propone, e si deve saper intuire immediatamente quando premi il clic della fotocamera. Quello è il momento in cui il fotografo è creativo. Oop! Il momento! Una volta che te ne accorgi, è andato via per sempre.

Henri Cartier-Bresson

Cortona On The Move
Cortona
dal 13 luglio al 1° ottobre 2017

Marta Previti per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.