Mr. Savethewall – Stencil Mood Story: è arte tutto ciò che fa l’artista

Mr. Savethewall - Stencil Mood Story: è arte tutto ciò che fa l'artista
Mr. Savethewall – Pietà

È stata inaugurata ieri Mr. Savethewall – Stencil Mood Story al Mondadori Megastore di Milano, la mostra che vede protagonista l’artista comasco Mr. Savethewall (al secolo Pierpaolo Perretta), street artist impegnato a salvare i muri come suggerisce il suo stesso nome d’arte. L’esposizione è la seconda mostra del ciclo St art, l’arte per tutti organizzato presso il negozio Mondadori e curato da Angelo Crespi, che in occasione della presentazione di ieri ha ribadito l’intento di queste mostre, ovvero far conoscere al grande pubblico i maggiori esponenti italiani della Pop Art italiana ma anche di invitare il pubblico ad acquistare le opere esposte grazie alla collaborazione con Deodato Arte, galleria milanese in prima linea nell’esposizione e nella vendita di opere d’arte di tale corrente.

Ma perché l’artista ha scelto come nom de plume Mr. Savethewall? Perché come ha spiegato egli stesso, in origine le sue opere sono state concepite per non intaccare permanentemente i muri, mezzo però più rapido e veloce per diffondere il suo messaggio: ecco allora che le sue creazioni venivano realizzate su carta o cartone di scarto per poi essere incollate sulle pareti urbane. Purtroppo, o per fortuna, venivano ben presto staccate ed incorniciate quindi si è visto obbligato ad abbandonare questa tecnica e utilizzare mezzi più istituzionali come la tela che non ne hanno comunque depotenziato il messaggio. I suoi stencil e i colori accesi veicolano ciò che vuole raccontarci, ovvero una critica alla contemporaneità, pilastro sui cui si basa la Street Art e il Pop più contemporaneo.

Mr. Savethewall – Kiss me

La partecipazione a St art, l’arte per tutti è dunque perfettamente in linea con gli intenti dell’artista, che ha quindi la possibilità di arrivare a tutti grazie all’esposizione gratuita in uno spazio ampio e molto frequentato, capace di catalizzare pubblico eterogeneo, appassionato, curioso e perché no, anche a digiuno di arte contemporanea, che proprio grazie a questa esposizione potrebbe essere invogliato all’acquisto di un’opera d’arte.

Durante l’inaugurazione di Mr. Savethewall – Stencil Mood Story è stata poi messa in atto una vera e propria performance artistica: ad ogni partecipante è stato dato un Dollart, un dollaro creato ad hoc dall’artista che pazientemente li ha firmati uno per uno, dimostrando come quel semplice pezzo di carta una volta autografato da un’autorità artistica acquisti immediatamente valore. Mr. Savethewall ha raccontato in prima persona come in passato gli sia capitato di firmare banconote reali che hanno quindi raddoppiato il proprio valore: 10 euro valgono 20 dopo che su di essi è stata apposta una firma. Tutto quello che fa un artista è quindi automaticamente arte? Ecco allora che la mente va a Duchamp prima e a Manzoni poi, in una critica ironica al sistema economico dell’arte, della compravendita delle opere in un’ottica di marketing e comunicazione che ancora non convince tutti gli artisti e gli appassionati d’arte.

Questa mostra è dunque un’occasione per tutti di partecipare al sistema arte, formandosi quindi in autonomia un’opinione ed un pensiero critico su cosa oggi significhi essere artista.

Mr. Savethewall – Stencil Mood Story
A cura di Angelo Crespi
Mondadori Megastore, Milano
Dal 11 luglio al 10 settembre 2017

Carlotta Tosoni per MIfacciodiCultura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on luglio 12th, 2017 in Articoli Recenti, Carlotta Tosoni, L'Editoriale, Mostre, Visual & Performing ARTs

RELATED ARTICLES

Leave Comments

20 − diciotto =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter