Angelica Hicks per Gucci: quando l’illustrazione si fa moda

0 634

Angelica Hicks per Gucci: quando l’illustrazione si fa moda

Angelica Hicks per Gucci, quando l'illustrazione si fa moda
Angelica Hicks

“Make America chic again” è l’irriverente motto di Angelica Hicks, promettente illustratrice londinese con la passione per la moda. Una passione nata quasi per caso, come diversivo da tutte quelle ore trascorse in biblioteca a studiare durante l’ultimo anno di università. Il suo è un approccio fresco, spiritoso e originale, capace di osservare l’universo della moda con uno sguardo ironico, in un intreccio di giochi di parole e divertenti illustrazioni.

Le creazioni della 24enne Angelica Hicks, che si divertiva a  postare sul suo profilo Instagram, non sono sfuggite al direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, da sempre attentissimo all’aspetto social della moda. Il fashion designer, affascinato dal lavoro della giovane disegnatrice, non ha esitato a proporle una collaborazione per la realizzazione di una collezione in edizione limitata di undici t-shirt unisex, di cui sono stati prodotti solo cento pezzi per ogni modello e commercializzate tramite il sito di Gucci esclusivamente negli Stati Uniti e in Europa. Ogni dettaglio è stato studiato e curato dai due artisti: dalle etichette alle confezioni delle t-shirt, tutto è stato appositamente disegnato dalla Hicks, che è stata in grado di dare vita a un vero e proprio packaging da collezione destinato a diventare un cult per gli appassionati della casa di moda fiorentina. Questo però non è tutto.

Angelica Hicks per Gucci: quando l'illustrazione si fa moda
Street Art a Milano (Largo la Foppa)

Un ulteriore tocco artistico è stato aggiunto al progetto grazie alla realizzazione di murales per pubblicizzare il lancio della nuovissima collezione. È stato infatti chiesto ad Angelica Hicks di cimentarsi con la pittura murale, realizzando una campagna promozionale totalmente in linea con l’originalità e l’ironia del prodotto. L’illustratrice ha infatti scelto due grafiche tra quelle usate come stampe per le t-shirt, trasponendole sui muri di Manhattan e Milano, e ampliando così il progetto Art Wall di Gucci, che offre la possibilità ad artisti contemporanei di poter realizzare opere di street art su muri selezionati per periodi limitati. Il risultato è estremamente interessante e innovativo: luoghi tipicamente utilizzati per le pubblicità sono stati trasformati in posti dove consentire a giovani artisti emergenti di mostrare ed esprimere la propria arte e le proprie idee, aiutando, allo stesso tempo, a creare piccoli spazi di puro piacere visivo all’interno di città dove le immagini vengono ormai esposte solamente per puro scopo consumistico. Il progetto è infine completato da cartoline con i disegni di Angelica Hicks disponibili presso le boutique Gucci. Queste potranno essere scansionati utilizzando l’app ufficiale di Gucci per mostrare le divertenti versioni animate delle illustrazioni.

Angelica Hicks per Gucci: quando l'illustrazione si fa moda
La collezione di T-shirt con lo speciale packaging

La collaborazione tra  Angelica Hicks e Alessandro Michele è quindi un ottimo esempio di come arte e moda, da sempre in stretta relazione, possano lavorare insieme nella creazione di prodotti giovani e vivaci, che sappiano lasciare spazio e offrire visibilità ai nuovi talenti del settore. In questo campo la maison Gucci si dimostra, come è già successo in passato, all’avanguardia, risultando capace di contaminazioni mai sperimentate prima da altre case di moda e dimostrando di possedere un approccio sempre più innovativo e lungimirante. Gucci, con questa nuova cooperazione realizzata dal suo estroso e capace art director, ha infatti ancora una volta mostrato quanto sia fondamentale investire sui giovani creativi offrendo loro la possibilità di esprimersi.

Potete dare un’occhiata ai suoi lavori sul suo profilo Instagram.

Beatrice Obertini per MIfacciodiCultura 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.