Una prospettiva sulla cultura italiana: spunti e riflessioni per il futuro

0 665

Una prospettiva sulla cultura italiana: spunti e riflessioni per il futuro

Quanti di voi pensano che la Cultura sia una grande forza dell’identità italiana?

Una prospettiva sulla cultura italiana: spunti e riflessioni per il futuroL’Italia offre un panorama indubbiamente ricco, sia dal punto di vista dei beni tangibili, sia dal punto di vista dei beni intangibili. Si parla spesso di “patrimonio” per indicare la grande quantità e qualità delle risorse proprie del nostro territorio. Ma come viene percepita e gestita tutta questa ricchezza?

Con il tempo siamo passati da una concezione della cultura come qualcosa per pochi eletti, durata per secoli, fino ad una percezione di essa come una mera attività legata a tempo libero e divertimento: oggi finalmente ci si approccia alla cultura in maniera meno superficiale e vedendo questa proposta in maniera utile affinché tutti possano goderne, si è capaci di coglierne l’aspetto educativo e relazionale. Ormai la cultura è riconosciuta come driver fondamentale per l’ambiente sociale ed economico: è sufficiente, però, questa affermazione per stimolare le persone alla reale partecipazione alle occasioni di fruizione artistica?

Purtroppo l’ambito culturale ancora oggi da molti è considerato come elitario e passivo, poco stimolante e poco attractive. Nonostante negli ultimi anni il Ministero si sia impegnato a proporre iniziative volte a incentivare la partecipazione, i livelli rimangono molto bassi. Occorre sostenere l’idea della cultura come linfa vitale, sia a livello individuale sia a livello sociale, ed ancor di più occorre abituare sin dall’infanzia al contatto con l’ambiente artistico e creativo in modo che le pratiche di fruizione si radichino nei “consumi” delle persone.

La cultura non è solo “petrolio”, non deve generare solo flussi economici, infatti detiene soprattutto un valore intrinseco fondamentale ed è capace di attivare processi di innovazione e sviluppo nel territorio e anche nelle aziende: perché Esselunga utilizza opere d’arte – quadri, statue neoclassiche – per promuovere le proprie campagne? Perché alcune imprese finanziano restauri e investono in nuove creazioni? Da un lato, perché tali iniziative favoriscono una migliore percezione della brand image agli occhi dei consumatori, dall’altro lato perché è importante tessere un rapporto empatico con i fruitori, offrendo loro occasioni di contatto con l’arte. Inoltre, ormai diversi studi hanno raggiunto l’obiettivo di trovare la correlazione tra partecipazione culturale e benessere: alcuni risultati sperimentali hanno dimostrato che una buona “dieta culturale” sia un elemento importante per migliorare l’aspetto psico-fisico degli uomini poiché tramite le attività artistiche vengono sviluppate nuove capabilities, ovvero nuove conoscenze cognitive ed emotive nei fruitori. Le politiche sociali dovrebbero proporre iniziative efficaci con lo scopo di innalzare la qualità della vita dei cittadini, creando al contempo un ambiente con pratiche comportamentali positive.

Una prospettiva sulla cultura italiana: spunti e riflessioni per il futuro
Lorenzo Quinn, Support

L’Arte esprime l’animo umano, esprime le esigenze di ciascuno di noi sia come individui sia come parte di una società. L’Arte vuole dialogare. Qual è il significato di quelle enormi mani bianche che sembrano sostenere l’hotel Ca’ Sagredo a Venezia? La scultura di Lorenzo Quinn, intitolata Support, racconta in maniera immediata il bisogno attuale in Italiadobbiamo prenderci cura del nostro patrimonio, slanciarlo e supportarlo in modo da creare una dinamica di partecipazione interattiva, coinvolgendo innanzitutto i più giovani.

La partecipazione culturale e il “consumo” di cultura sono le migliori medicine per dare uno slancio innovativo al nostro Bel Paese. Ricordiamo che l’etimologia del termine indica che la cultura, dal latino colĕre, è qualcosa da coltivare e da alimentare in maniera costante e che, presto o tardi, come dice Aristotele, produrrà i suoi dolci frutti.

Deborah Gaudio per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.