I Queen + Adam Lambert presto in Italia tra nostalgia e voglia di spettacolo

I Queen + Adam Lambert presto in Italia tra nostalgia e voglia di spettacolo

I Queen + Adam Lambert ritornano in Europa con 24 date nelle maggiori città ed una scaletta tutta da scoprire. La tappa italiana è prevista per venerdì 10 novembre all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna). Un tour importante quanto atteso, nuovo ed all’avanguardia, sicuramente incentrato sul quarantesimo anniversario dell’album News of The World del 1977.

I Queen + Adam Lambert presto in Italia tra nostalgia e voglia di spettacolo
Queen + Adam Lambert

Sono trascorsi ormai più di vent’anni da quando la regina incontrastata, Freddie Mercury, ci lasciava nel 1991. Da allora, dopo anni di assoluto silenzio, varie collaborazioni, tributi ed il distacco da tutti i progetti del bassista John Deacon, i Queen con Brian May e Roger Taylor decidono di rimettersi in gioco.

«Per molto tempo non vedevo una ragione per essere ancora “Queen”, non riuscivo ad immaginarlo. Poi abbiamo suonato qualche brano con Paul ed è stato come se una porta si fosse aperta nella mia mente» diceva Brian May e continuava, mettendo a tacere le numerose critiche: «Siamo i Queen, perché Roger Taylor ed io facciamo parte dei Queen! Ciò che ci riguarda più da vicino è suonare dell’ottima musica rock. Pensiamo che con Paul Rodgers potremo fare un qualcosa che manca dalla scena musicale da parecchio tempo e i critici questo dovrebbero rispettarlo. A giudicare dal numero di biglietti venduti in anticipo, almeno i fan lo fanno!»

Paul Rodgers, classe 1949, è famoso per essere la voce dei Free e dei Bad Company e vanta numerose collaborazioni, anche con il chitarrista Jimmy Page in The Firm e con Slash, sicuramente un buon curriculum per sostituire l’immortale regina. Così il 19 settembre del 2008 vede luce il nuovo album targato Queen + Paul Rodgers, dal titolo The Cosmos Rocks, ma il sodalizio, dopo diversi tour mondiali, si concluse pochi mesi dopo. È lo stesso Rodgers a dichiarare: «L’accordo che avevo con loro era simile a quello stipulato con Jimmy Page per i Firm, e non prevedeva una mia permanenza in pianta stabile nel progetto. Abbiamo avuto successo, abbiamo fatto un paio di tour mondiali e un disco in studio: credo che la cosa sia finita qui».

Nel 2012 è la volta di Adam Lambert, accolto con critiche e applausi. Adam, classe 1982, giovane, giovanissimo, è conosciuto perché si è classificato secondo all’ottava edizione del talent America Idol. Istrionico, teatrale, cresciuto sotto l’influenza di artisti del calibro di David Bowie, Michael Jackson, Queen e Led Zeppelin, ha catturato subito l’attenzione dei membri storici del gruppo. «Rodgers è uno dei grandi cantanti del rock, ma era troppo “bluesy” per noi», ha detto Roger Taylor. «Credo che Adam sia molto più adatto alla nostra musica» ed ancora, continua Brian May «penso che Adam abbia una voce che si fonde bene con il nostro suono, è proprio come noi e con lui possiamo muoverci con maggiore libertà all’interno del mondo sonoro dei Queen».

I Queen + Adam Lambert presto in Italia tra nostalgia e voglia di spettacolo
Freddie Mercury

I dubbi sono tanti, i fans storici si chiedono se si tratta dell’ennesima operazione di marketing oppure se i mostri sacri della musica hanno la nostalgica voglia di rimettersi in gioco. Non è facile dimenticare Freddie Mercury ed il paragone, a volte lecito, tra i due si insinua all’ascolto di ogni canzone vista anche la propensione di Lambert verso tutto ciò che è esagerato, vistoso, spettacolare. Roger sicuramente esagerando afferma:

Adam si è dimostrato un frontman incredibile. È sensazionale. Ha un’estensione sorprendente, e riesce ad eguagliare quella di Freddie. È un cantante straordinario e un vero talento, si adatta perfettamente alla nostra teatralità, è proprio a suo agio.

Sarà anche bravo, accolto da fan e curiosi desiderosi di riascoltare i Queen ma è pur vero che il gruppo non ha mai sostituito il loro frontman, la formula usata è infatti Queen + Adam Lambert.

The show must go on, cantava Freddie, ma a quale costo? Mentre continuiamo a goderci lo spettacolo, lasciamo «ai posteri l’ardua sentenza».

Valentina Certo per MIfacciodiCultura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on maggio 20th, 2017 in Articoli Recenti, MUSIC

RELATED ARTICLES

Leave Comments

quattordici + sette =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter