15 maggio 1928: ecco Mickey Mouse, il Topo più famoso del mondo

0 1.169

15 maggio 1928: ecco Mickey Mouse, il Topo più famoso del mondo

Grandi orecchie, pantaloni e guanti: si narra che Walt Disney, durante un viaggio in treno da New York a Los Angeles, abbia disegnato un piccolo topo, con orecchie grandi, guanti e pantaloni: stava nascendo Mickey Mouse.

Walt Disney e Topolino
Walt Disney e Topolino

Era il 1928 e Disney attraversava un periodo buio: la scoperta di aver perso ogni diritto su un suo personaggio di grande successo, Oswald the lucky rabbit, era stata accompagnata dall’allontanamento della maggior parte dei suoi collaboratori.

L’idea del nuovo personaggio era nata da un vero topo che era solito scorrazzare sulla scrivania di Disney:

Mi affezionai particolarmente a un topo domestico marrone. Era un piccoletto timido. […] Quando me ne andai da Kansas City per tentare la fortuna a Hollywood, mi dispiacque lasciarlo. Così lo portai in un cortile, facendo attenzione che fosse un bel quartiere, e il piccoletto domato corse verso la libertà.

Un’idea che ha portato ad una creazione di enorme successo, che si è evoluta nel tempo e ha accompagnato milioni di persone con le sue quotidiane peripezie.

Risale esattamente a oggi, ottantanove anni fa, la produzione del primo cortometraggio che vede Mickey Mouse come protagonista. L’aereo impazzito è muto, bisognerà attendere il 1929 perché il cartone venga accompagnato da suoni sincronizzati (la versione sonora è disponibile su YouTube). La trama è molto divertente: Topolino vuole imitare Lindbergh, il primo pilota ad aver attraversato in solitaria e senza scalo l’Oceano Atlantico (1927); dopo molteplici tentativi riesce finalmente ad alzarsi in volo. Al suo fianco c’è un altro personaggio fondamentale, che per la prima volta fa la sua apparizione: la bella Minnie. Il viaggio si rivela disastroso, un pericolo continuo, e Topolino, che prova più volte a baciare Minnie, viene completamente rifiutato. Il filmato si conclude con un buffo incidente.

Articolo topolino 3 (1) mickey mouseIl Topolino de L’aereo impazzito è molto diverso dal Topolino protagonista dei fumetti di oggi: il primo è spericolato e dispettoso, il secondo è un vero gentiluomo, molto equilibrato e razionale. L’aereo impazzito è stato il primo cortometraggio prodotto ma non il primo distribuito: a lanciare Topolino è Steamboat Willie, il 18 novembre 1928 al Colony Theatre di New York.

Il successo del piccolo grande topo dà il via alle rappresentazioni a fumetti: nel 1930 viene creata la prima striscia-fumetto, la cui storia è un riadattamento de L’aereo impazzito. Dal 1932 al 1949 vengono distribuiti i cosiddetti Topolino giornale, sostituiti poi dal Topolino libretto, arrivato oggi al numero 3156.

Già nel settimo numero del Topolino fumetto appare una storia, L’inferno di Topolino, che segna l’inizio di una serie di Grandi Parodie: Il nome della mimosa, Papergulliver, Paperodissea, e così via. Il tempo porta nuovi personaggi, la famiglia di Topolino si allarga e i rapporti con Minnie risultano essere decisamente migliorati da quel primo volo impazzito. Risale al 1932 la prima apparizione del migliore amico di Topolino, il formidabile Pippo, e al 1935 l’ingresso in scena di Paperino, papero eternamente sfortunato.

Spero soltanto che non ci si dimentichi di una cosa. Che tutto è cominciato da un topo.

Disney ce lo ricorda: il grande successo del mondo di Topolino ha origine da un’idea semplice e da un paio di schizzi su un foglio.

Chiara Vitali per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.