Napoli continua a brillare: al via il primo Sky Arte Festival

0 827

Napoli continua a brillare: al via il primo Sky Arte Festival

L’odore del mare, il profumo del caffè, il sapore della pizza si mescolano all’arte folcloristica napoletana che riesce a stupirci e a lasciarci con il fiato sospeso. Eh si! Proprio così: perché Napoli troppe volte viene offuscata da ciò che non è. Sapeste quante meraviglie nasconde questa città, quante bellezze tutte da scoprire e quante intense emozioni. Da fiera campana, la definisco una città magica da conoscere soprattutto sotto il cielo stellato.

Quest’anno anche Sky Arte ha deciso di vivere intensamente la città partenopea portandovi tutte le forme di espressione artistica che hanno già trovato il proprio punto di riferimento nel canale tematico sul piccolo schermo: lo Sky Arte Festival si svolgerà dal 5 al 7 maggio e prevede una serie di appuntamenti legati al teatro, alla fotografia, dall’arte classica e alla street art. Il tema del festival, organizzato in collaborazione con il Polo museale della Campania ed il comune di Napoli, sarà la rigenerazione: si parte dall’idea di rinascita propria della creatività e delle arti alle quali Sky Arte ha sempre dedicato grande attenzione.

Il festival avrà inizio il 5 maggio alle 20,00 nel cortile del museo di via Settembrini con la proiezione del documentario Fabio Mauri – Ritratto a luce solida. Il giorno dopo, a partire dalle 10.30 a Villa Pignatelli si terranno gli incontri con il produttore Luciano Stella, gli scrittori Francesco Piccolo e Carlo Lucarelli, ed il rocker Manuel Agnelli. Nel corso della stessa giornata in via Caracciolo, a partire dalle 11.00, prenderà vita una grande installazione di arte pubblica, un progetto “partecipato” dell’artista JR, mentre dalle 10.00 alle 14.00 sarà possibile ammirare in anteprima a Palazzo Zevallos l’opera di Caravaggio I Musici proveniente dal Metropolitan Museum di New York.

E ancora, alle 19.00 a Villa Pignatelli vi sarà il concerto in esclusiva del cantautore francese Benjamin Biolay, artista di culto nel suo paese poco conosciuto in Italia. Una curiosità su di lui: pur non essendosi mai esibito in Italia, è tifoso del Napoli. Quale città migliore per il suo debutto italiano! Seguirà soltanto un’ora dopo, nella Basilica di San Gennaro extra moenia alla sanità, lo spettacolo di Mimmo Borrelli Napucalisse. Infine dalle 22.30 in piazza Sanità partirà la notte bianca con Baba Sissoko, Nicodemo, Zulù dei 99 Posse, Jovine e il dj Tony “Mr.Tim”.

Domenica 7 maggio a Villa Pignatelli sono in programma incontri con Giacomo Durzi e Nicola LagioiaNicola Spinosa, che curerà un intervento su Caravaggio, Alessandro Barbano, Sarah Varetto, Dario Vergassola. Alle 15.00 ci sarà un’esclusiva masterclass di Oliviero Toscani, mentre alle 18.30 altri incontri con il critico cinematografico Piera Detassis e le attrici Cristina Donadio e Geppy Cucciari. Alle 18.00 sempre a Villa Pignatelli, sarà proiettato in anteprima il nuovo film di Mimmo Paladino Ho perso il cunto. Alle 21.30 si chiuderò il primo Sky Arte Festival con il concerto di Vinicio Capossela In Sanità nella Basilica di Santa Maria della Sanità.

Una vera e propria iniziativa eclettica questo festival voluto da Sky Arte che ci auguriamo possa durare nel tempo e soprattutto riuscire a formare un vero e proprio contatto tra gli artisti e la città.
Napoli spesso viene descritta per ciò che non è, viene offuscata la sua vera bellezza artistica quando invece tutti noi dovremmo apprezzarla per il suo fascino reale e coglierne l’essenza: questo festival è l’occasione giusta.

Inoltre, questo evento allude ad una vera e propria rinascita. Scegliere Napoli per organizzare questa manifestazione è stato importante in quanto in questa città confluiscono quei valori occidentali che si sono saputi fondere con altre culture. Napoli è anche la città più giovane d’Europa e vive essa stessa una rigenerazione che è soprattutto cultura. E proprio con la cultura si possono e si deve combattere l’ignoranza.

Ivana Leone per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.