Angelo Ciani - A quelli come me: invisibili

A quelli come me: invisibili

A noi,
Che non abbiamo scelta
Che siamo confinati silenziosi
In questo mare di niente.
A quelli che cercano
La libertà di un amore impossibile,
A quelli che non hanno paura
Di voler dire la verità.
Ai dispersi, ai naufragati, ai morti
A chi si sente diverso,
Perché crede ancora alla magia del vino
E che fare l’amore sotto il suo effetto
Vuol dire liberarsi d’ogni concetto
E poi esser leggeri, quasi immortali.
A chi paga l’amore con il tempo
Perché è l’unica cosa che spendiamo senza guadagno.
A me e te,
Che siamo un nulla così bello
Che non ha bisogno del tutto
Esistiamo divisi, senza toccarci
Eterni in qualche poesia
Ed immortali in quei sorrisi.
Agli invisibili
Un giorno il sole ci mostrerà nella nostra bellezza
Verranno i profumi della primavera
E saremo leggeri,
Belli.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on aprile 3rd, 2017 in Articoli Recenti, Poesie e Racconti Inediti

RELATED ARTICLES

Leave Comments

diciannove + 5 =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter