Basta tabù: la violenza sugli uomini esiste e se ne deve parlare

0 794

Basta tabù: la violenza sugli uomini esiste e se ne deve parlare

violenza sugli uomini

Tra pochi giorni si festeggerà l’8 marzo e l’attenzione pubblica sarà puntata sui diritti delle donne e sulla loro difesa. Ma le donne non sono le uniche vittime di violenza. C’è un’altra categoria che spesso viene sottovalutata o addirittura ignorata: gli uomini. Anch’essi subiscono molestie e hanno bisogno di aiuto per poter elaborare e superare determinati episodi che hanno segnato la vita di alcuni di loro. Bisogna sfatare il mito dell’uomo rude e invincibile: anche i maschi possono essere privati della loro dignità. Per troppo tempo la violenza sugli uomini è stata conside

rata un tema tabù, una cosa di cui vergognarsi, di cui non si doveva parlare in pubblico. La società ha creato lo stereotipo del maschio dominante, che incute timore e che trova sempre la soluzione a ogni difficoltà. Non sempre però l’uomo riesce a cavarsela da solo: non esiste un sesso forte o uno debole, ma solo persone che stanno chiedendo aiuto per ritrovare la sicurezza in loro stesse.

violenza sugli uomini
Grace Brown, creatrice del Project Unbreakable

Una soluzione alla violenza non è nasconderla e soffrire in silenzio ma è parlare, esteriorizzare il problema per risolverlo e accettarlo. Partendo da questo presupposto la dicianovenne americana Grace Brown ha creato nel 2011 Project Unbreakable, dopo essere stata sconvolta dal racconto dell’aggressione sessuale subita da un’amica: tramite una serie di scatti ha voluto dare spazio a chi è stato vittima di violenze e abusi di vario genere, sia donne che uomini. Le persone ritratte nelle foto reggono un cartello su cui sono scritte le parole pronunciate dai loro aguzzini durante gli abusi. Riportare i pensieri degli aggressori è servito per far capire a chi non è mai stato coinvolto in queste situazioni lo scenario malato che si cela dietro le violenze e, in secondo luogo, è diventato una campagna di sensibilizzazione per chiamare queste persone non più vittime ma sopravvisuti a un’aggressione sessuale, rendendo meno difficile il fatto di esporsi e donando loro il coraggio di liberarsi da questo peso.

Tra loro molti erano uomini, che con la loro partecipazione al progetto hanno spezzato lo stereotipo secondo cui l’uomo non è mai vittima, mostrando coraggiosamente che anche loro hanno sofferto un abuso. Tuttavia le violenze sugli uomini, spesso domestiche, avvengono molto di frequente e non sono solo di tipo fisico, come pugni e percosse, ma anche e soprattutto di tipo psicologico. Le donne infatti sono in grado di ricattare i loro partner con umiliazioni, crudeltà e minacce, per esempio quella di non far vedere loro i figli. L’uomo non sempre riesce a sottrarsi a queste dinamiche, rimanendo invischiato in un circolo di pressione psicologica da cui non è facile uscire o pensare in modo razionale. Gli aggressori spesso sfruttano questa debolezza per far sì che la vittima si sottometta al suo volere.

violenze sugli uominiTuttavia non solo nella nostra società avvengono soprusi di questo tipo: nelle guerre (ad esempio in ex Jugoslavia, Bosnia, Serbia, Repubblica Democratica del Congo) la violenza sugli uomini è un’arma molto potente. In senso psicologico è la rappresentazione di una conquista: io ti sottometto, sia invadendo il tuo paese, che abusando di te fisicamente. Viene piegata la virilità per distruggere totalmente la dignità del nemico.

Per gli uomini che sono vittime di violenze l’unica soluzione è quella di trovare il coraggio di mettere fine alle vessazioni chiedendo l’aiuto di parenti o esperti. Spesso infatti si ha paura ad intervenire da soli perchè la situazione potrebbe peggiorare, perciò è meglio rivolgersi a persone specializzate in questi casi, in modo da avere un’indicazione chiara di quale strada prendere. In Italia esistono due centri specializzati nella violenza sugli uomini: l’Ankyra di Milano e il Ceav di Vicenza.

Andrea Porro per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.