“Adotta una canzone”: Società Dante Alighieri e Sanremo insieme per la lingua italiana

0 867

Adotta una canzone: Società Dante Alighieri e Sanremo insieme per la lingua italiana

Siamo giunti alla settimana di Sanremo e le polemiche più disparate si susseguono su giornali, blog e trasmissioni TV, ma un’iniziativa fuori dal coro spicca tra i fiumi di parole ed inchiostro spesi per il Festival della musica italiana: si tratta di quella lanciata dalla Società Dante Alighieri che propone di “adottare” una canzone sanremese.

In oltre 60 anni sono state proposte circa 1600 canzoni e l’invito è di sceglierne una e diffonderla e promuoverla a sostegno della lingua italiana. Dopotutto la musica è un potentissimo veicolo per il nostro idioma, che nella musica leggera ha trovato un ottimo modo per esprimersi ed evolversi, oltre che diffondersi nel mondo. Perciò la Società, che come da proprio statuto ha l’obiettivo di «tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiane nel mondo, ravvivando i legami spirituali dei connazionali all’estero con la madre patria e alimentando tra gli stranieri l’amore e il culto per la civiltà italiana», con Adotta una canzone ci invita a scegliere quella per noi più significativa quindi a condividerla su Beatrice, la piattaforma social della Società, infine a spiegare il perché di questa scelta. Si diventerà custodi per un mese di quella canzone con annessa certificazione elettronica, con l’impegno di proteggerla e di farla conoscere al maggior numero di persone, spiegandone l’importanza per la lingua italiana.
A riprova della nobiltà dell’iniziativa, seppur giocosa, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale patrocinerà Adotta una canzone.

Le canzoni più sostenute

Inoltre la Società Dante Alighieri ha in serbo un importante premio musicale, sempre legato a Sanremo: Dove il Sì suona è il riconoscimento che verrà dato alla canzone in gara quest’anno con il testo più significativo da un punto di vista lessicale, capace di trasmettere al meglio nel mondo la ricchezza della lingua italiana. Il premio è stato organizzato in collaborazione con il Laboratorio Itals dell’Università Ca’ Foscari, che oltre a partecipare e sostenere Adotta una canzone, ha messo a disposizione i proprio studiosi ed esperti per decretare la canzone vincitrice di Dove il Sì suona: Luca Serianni (presidente), Paolo Balboni, Giuseppe Antonelli, Fabio Caon, Gabriella Cartago. La giuria di esperti baserà la propria votazione su quattro parametri: originalità, consapevolezza, armonia e importanza dei temi trattati. Il 12 febbraio durante la conferenza stampa di chiusura del Festival scopriremo la canzone vincitrice. Un pronostico? Secondo me ha buone possibilità di vincere Fatti bella per te di Paola Turci, ma staremo a vedere.

Carlotta Tosoni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.