#1B1W – “La meccanica del cuore”: recensione di un romanzo dal cuore a cucù

0 1.462

#1B1W – La meccanica del cuore: recensione di un romanzo dal cuore a cucù

#1B1W – "La meccanica del cuore": recensione di un romanzo dal cuore a cucùLa meccanica del cuore è un romanzo di meno di 150 pagine di Mathias Malzeiu, scrittore e cantante Francese, autore anche di L’uomo delle Nuvole (2013) e Il bacio più breve della storia (2015). In Francia esce nel 2007 con titolo La Mécanique du cœur, in italia è stato pubblicato per la prima volta nel 2012, edito da Feltrinelli.

La storia narrata è una favola senza tempo, che ha inizio la notte più fredda del mondo, alla fine del ‘800 a Edimburgo. In un’atmosfera molto gotica, nasce il piccolo Jack; il nostro piccolo protagonista verrà al mondo però con una falla: un cuore congelato. La sua levatrice, nonchè strega aggiusta persone del paese, rimedierà alla deficienza del piccolo Jack installandogli un curioso orologio a cucù a posto del cuore. Gli salva la vita per poi tenerlo con sé e crescerlo come un figlio suo. Jack cresce con la stramba Madeleine e con tre regole fondamentali, ben inchiodate sopra il suo letto: «Uno, non toccare le lancette – Due, domina la rabbia – Tre, non innamorarti, mai e poi mai…».

L’ultima regola non viene molto compresa dal piccolo Jack, che il giorno del suo decimo compleanno durante la sua prima uscita nel mondo incontra la piccola miss Acacia e si innamora perdutamente di questa ballerina e cantante in miniatura, tremendamente miope che non indossa occhiali per vanità. Questo è l’inizio delle peripezie del nostro piccolo cuore meccanico che girerà mezz’Europa per ritrovare il suo amore, con Gerges Melies, suo compagno di viaggio e orologiaio di fiducia.

#1B1W – "La meccanica del cuore": recensione di un romanzo dal cuore a cucù
Mathias Malzeiu

Una storia d’amore bellissima, in cui il personaggio si evolve e muta profondamente, seguito dai ticchettii del suo orologio. Jack è il protagonista assoluto della storia e il personaggio è stato costruito perfettamente nelle sfaccettature e nei suoi sentimenti, e nell’evoluzione dall’inizio alla fine. Un escalation di sentimenti che rispecchia tutte le sfumature del sentimento più ambito del mondo: dal puro amore infantile, alla rossa passione, all’iraconda gelosia.

Il libro ha quindi come tema fondamentale l’amore. L’amore folle di un essere puro, che riesce a riportare a sognare anche il più cinico al riguardo; un amore che è in grado di spostare le montagne e compiere gesta incredibili per raggiungere il proprio obbiettivo. Non viene trattato però in modo usuale, ma è l’amore consapevole, che cresce, muta, cambia. Molto forte e parallelo alla trama centrale è il tema dell’amore materno, un po’ soverchiante a volte, che non lascia piena libertà di scelta ai propri figli, per timore di ferirli o di vederli soffrire: nello specifico, leggiamo dell’amore di una madre che farebbe di tutto per proteggere il suo Jack dalle pene d’amore con quel suo cuore fragile.

La favola è a tratti sia tragicomica, fantastica e surreale, adatta sia adulti che a bambini; molto leggera e sognante, e riflessiva e tenebrosa al contempo.

#1B1W – "La meccanica del cuore": recensione di un romanzo dal cuore a cucùUn’atmosfera degna dei migliori film di Tim Burton per un libro leggero e scorrevole, ma per niente scontato. Lo stile di Malzeiu e molto fluido e fantasioso, le pagine girano velocemente con un incalzare di parole, vivide e vivaci; in alcuni momenti poetico, in altri comico, in altri cupo, il libro risulta molto ben fatto e piacevole.

Dal racconto è stato tratto nel 2013 un film di animazione molto grazioso, Jack et La Mécanique du cœur che rispecchia fedelmente la storia sia nella sceneggiature ma soprattutto per i disegni che sembrano arrivare direttamente dall’immaginazione del lettore. Tutto il film è accompagnato dalle canzoni del gruppo di Malzeiu, i Dyonisos, chiudendo il cerchio e dando un equilibrio perfetto alla trasposizione della storia.

Un libro pieno di colpi di scena, con una storia imprevedibile, ecco cos’è la Meccanica del Cuore. Da leggere, soprattutto per chi ama le storie d’amore non convenzionali.

Giorgia Chiaro per MifacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.