Back toDay. 21 ottobre

0 911

Back toDay. 21 ottobre

Se si cerca Pietro Aretino nella galleria dei risultati fotografici di Google, si trovano i magnifici ritratti che Tiziano dedicò a questo corpulento ed eclettico letterato; c’è poi qualche foto tratta dai film del filone (post-)boccaccesco degli anni Settanta: “E si salvò solo l’Aretino Pietro, con una mano davanti e l’altra dietro”. Infine c’è una buona quantità di litografie pornografiche che illustrano – con ogni dettaglio al suo posto – le situazioni dei suoi “Sonetti peccaminosi”.

Non conta che l’Aretino si fosse cimentato anche in trattati teologici: per la vulgata rimarrà sempre l’autore boccaccesco/sboccato e porcello che morì – il 21 ottobre 1556 – per un colpo apoplettico mentre sghignazzava come una iena sovrappeso.

Rimanendo in area orale, l’oggi del 1917 nasceva il trombettista jazz Dizzy Gillespie. Anche se non si è mai ascoltato niente di suo, magari lo si è visto intento a dar fiato al suo strumento… è uno spettacolo che non si dimentica perché le sue guance si gonfiavano in modo abnorme (come testimonia un celebre scatto di Herb Ritts del 1989). Neppure l’Aretino si è mai gonfiato tanto – nemmeno nel suo riso estremo.

 

La rana che voleva / gonfiarsi come il bue

scoppiò… ma il gran Gillespie / li batte tutti e due.

 

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.