Back toDay. 7 ottobre

0 735

HOLLYWOOD, : This undated file photo shows Irish actor Richard Harris in the role of Professor Dumbledore in the US film "Harry Potter". Harris, 72, who starred in films in a career that spanned more than 40 years, died 25 October 2002 at a London hospital, his family said. AFP PHOTO (Photo credit should read AFP/AFP/Getty Images)

Con quella voce senile e soffice che ispira autorevolezza e saggezza, Gianni Musy – che moriva cinque anni fa giusti giusti – non poteva far altro che doppiare personaggi anziani ed esperti, leader ammirati e benevoli, abituati ad amministrare il potere con saggezza. Musy, per intenderci, era la voce di Albus Silente nella saga di Harry Potter e di Gandalf nella trilogia del Signore degli Anelli. Quando non era un mago, era come minimo un re o sennò un imperatore filosofo; e infatti ne “Il gladiatore” (2000, Ridley Scott) presta il suo timbro a Marco Aurelio, interpretato da Richard Harris (che di lì a poco avrebbe appunto assunto la bacchetta di Silente).

Restando in ambito imperiale, anzi, zarista, oggi è il compleanno di un altro potente decisamente meno filosofo: parlo del compagno di hockey e anfitrione abituale del nostro ex Presidente del Consiglio – nonché idolo di quei malconsigliati sempre in cerca dell'”uomo forte” – cioè ovviamente quel simpaticone dall’aria sovranamente empatica di Vladimir Putin (1952-). Solitamente il Back toDay gli auguri non li nega a nessuno, ma stavolta potrebbe fare un’eccezione.

Escludo che le orecchie / gli stiano fischiando,

ma spero che qualcuno / un goal gli stia segnando.

 

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.