Back toDay. 3 ottobre

0 789

Lo scorso 16 settembre abbiamo festeggiato Peter Falk, il Tenente Colombo; è inutile fingere di identificarlo con qualcos’altro: le infinite repliche della serie passate su Rete 4 lo hanno inchiodato al ruolo del detective che veste Caritas, e al contempo hanno incollato nella nostra memoria gli assassini più astuti che lui stesso ha inchiodato.

Il 3 ottobre ha visto la morte di due di loro, guest-stars di altissimo livello: Roddy McDowall (1928-1998), ziicida ridanciano in “Mio caro nipote”, e Janet Leigh (1927-2004), uxoricida smemorata nel cupo “L’ultima diva”.

Ma costoro hanno fatto altro nella vita oltre a uccidere zii e mariti: McDowall era stato l’amichetto di Elizabeth Taylor nel proverbiale “Torna a casa Lassie” (1943, Fred M. Wilcox). Più tardi era regredito a primate ne “Il pianeta delle scimmie” (1968, Franklin J. Shaffner).

Janet Leigh, dopo essere sfuggita dalle grinfie dei bruti de “L’infernale Quinlan” (1958, Orson Welles), si è guadagnata fama imperitura essendo rimasta per ben sette giorni nella doccia al fine di ultimare la scena del pugnalamento di “Psycho”; perlomeno dava atto a Hitchcock di essersi assicurato che l’acqua fosse sempre calda.

 

I due genial panzoni / l’han tanto torturata

che al fin la mosca al naso / a lei sarà saltata.

 

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.