“La nave di Teseo”: l’incredibile complessità di “S.”

0 369

La nave di Teseo: l’incredibile complessità di S.

La nave di TeseoLa nave di Teseo non si presenta come un libro qualsiasi e, seguendo la sua atipica composizione, nemmeno questa recensione rispetterà i normali canoni per la stesura dell’articolo che, invece di concentrarsi sulla storia, andrà a spogliarne la forma per rivelare le meraviglie di questo testo che, conosciuto anche solo con S, esibisce una struttura talmente particolare da renderla un piccolo gioiello della letteratura e definirlo da meno lo sminuirebbe in modo crudele.

Vero progetto letterario, contiene e sviluppa due racconti all’interno delle stesse pagine, e porta il lettore a spingersi oltre alla tradizionale lettura del singolo testoMentre negli altri libri siamo abituati ad un unico percorso, con La nave di Teseo ci troviamo a camminare tra una storia principale, scritta precedentemente, e una parallela che adorna come una cornice le delicate pagine di questa viaggio narrativo.

La motivazione dietro a questo intreccio letterario circola attorno al misterioso significato che si cela dietro alla maiuscola S. L’autore, infatti, è il soggetto che nasconde la propria identità tramite questo stratagemma e scrive il racconto senza mai svelare la propria persona. E qui, la prima stesura può già soddisfare da sola le esigenze di chi è alla ricerca di una storia di avventure, bella, intrigante e coinvolgente, senza badare ad altro e arrivare alla fine del volume soddisfatti.

La vera impresa letteraria invece è districare anche il secondo resoconto. Posta come un incastro tra la prima vicenda e le pagine che la racchiudono, sciorina una serie di ipotesi sempre più plausibili, interessanti e sconvolgenti sulla possibile identità dello scrittore, che pare abbia lasciato molto più di semplici note a piè pagina. I responsabili di questi appunti investigatori sono due universitari che, trovato il libro in biblioteca, come iniziano a scriversi lasciandosi dietro i propri pensieri, prima brevi e inquisitori, poi sempre più profondi e analitici, ipotizzando una vastità di possibili motivazioni e condizioni che hanno spinto S a proteggersi.

Il libro della biblioteca si trasforma in una meravigliosa parabola del mistero, non solo per le parole trascritte su carta, ma per il corpo stesso del volume. Le pagine, già attorniate dalle note dei due giovani, svelano al loro interno altri mille contenuti: fogli volanti, cartoline, perfino le fotografie sono protette ne La nave di Teseo. Oggetti che sembrano lasciati lì, dimenticati, invece raccolgono al loro interno altre indicazioni, ritrovamenti e reperti che portano avanti le ricerche degli studenti. Una raccolta di indicazioni rilevanti, che lasciano una impronta quasi archeologica, reale di una storia ancora da scoprire.

img_1856Ma la struttura non si limita al contenuto, anche l’esterno si presenta come un incredibile oggetto da collezione: rilegato e stampato proprio come un tipico libro di biblioteca, non mancano il biglietto del collocamento tra gli scaffali né il timbro della biblioteca o la forma da manuale antico, un po’ rovinato dal tempo.

A prima vista sembra di aver scovato un qualsiasi libro da dover restituire, il lettore vede esattamente ciò che vedono i due universitari che, prima di lui, sono riusciti a mettere le mani sul volume e gli permettono di analizzare diversamente i contenuti grazie alle annotazioni lasciate li quasi come se volessero anche una sua opinione per risolvere l’enigma dell’autore.

Un’esperienza letteraria a 360°: non più pagine rilegate, dunque, grazie a questa innovazione, la letteratura prende vita, ottiene una forma e si erge innanzi al lettore pronta per essere scoperta per ciò che è sempre stata: un progetto letterario da sfogliare, conoscere, districare nella sua complessità, come se fossimo noi ora i nuovi lettori a dover proseguire le ricerche di chi ci ha proceduto.

I materiali ci sono tutti, sta ora a voi cimentarvi in un’avventura atipica.

Margian Laganà Ghadimi per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.