Back toDay. 14 agosto

0 1.029

In più occasioni ho meditato di istituirla, e oggi è finalmente il caso di fondare la Giornata Mondiale dei Familiari Meno Celebri. I fratelli si sprecano: abbiamo il compleanno di Robert Nobel (1829-1896), fratello maggiore di Alfred, inventore della dinamite e istitutore del Premio Nobel; un altro fratello, Emil, morì nel 1864 durante un esperimento che anticipò la nascita dei temibili candelotti.

Un altro fratello maggiore e offuscato dalla gloria del minore è Francis Ford – nato il 14 agosto 1881; fu attore sotto la guida del più piccolo John Ford, che gli offrì uno dei ruoli per cui è più ricordato: quello di un vecchietto irlandese dalla barba cespugliosa in “Un uomo tranquillo” (1952), con John Wayne e la battagliera rossa Maureen O’ Hara.

Abbiamo poi una moglie illustre ma tenuta in ombra dalla celebre silhouette del marito, o meglio dal suo trippone. Parlo di Alma Reville, moglie di Hitchcock, nata il 14 agosto del 1899, un giorno esatto dopo Alfred. Un caso più raro di consorte “oscurato” è quello di Leonard Woolf (1880-1969), adorato marito di Virginia, morto precisamente quarantasette anni fa. Sempre a livello di fama popolare, stessa sorte è toccata a Enrico Job (1934-2008), illustre scenografo teatrale sposato a Lina Wertmüller, oggi ottantottenne, la regista italiana più popolare grazie ai suoi film chiassosamente provocatori.

Chiudo con una parentela ideale: il 14 agosto 1956 moriva Bertolt Brecht che lasciò i diritti di rappresentazione della sua opera omnia al Piccolo Teatro dopo avervi visto, nello stesso anno, la sua “Opera da tre soldi” diretta da Giorgio Strehler, nato novantacinque anni fa.

 

La stirpe intera offusca / il figlio più glorioso

e il resto sta a guardarlo / oscuro e malmostoso.

 

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.