Mick Jagger: sex, drugs & Rock’n’roll

0 1.900

Mick Jagger: sex, drugs & Rock’n’roll

mick jagger2 (1)Chi è Mick Jagger (Dartford, 26 luglio 1943)? È l’incarnazione del motto Sex, Drugs & Rock’n’Roll, longevo leader di una delle band più rivoluzionarie della nostra storia, l’anti-Beatles, amante di mille donne (forse anche qualche uomo) e amico, quasi fratello ormai, del suo fedele chitarrista Keith Richards. Possiamo dire che Sir Jagger è il classico esempio da manuale della rockstar tutta vizi e vita sregolata. Un bad boy dei sobborghi  inglesi, figlio di una parrucchiera e di un insegnante di educazione fisica, predestinato ad una vita normale. Ma a volte nei posti e nei momenti che meno ci aspettiamo, il destino ci pone davanti ad anomalie, o in questo caso di mutazioni genetiche della noia borghese. Cellule impazzite che da un puntino invisibile, presto si trovano a fagocitare tutto il paesaggio circostante fino a restituirgli una veste che lo cambierà per sempre.

Lo tsunami provocato dai Rolling Stones è stato qualcosa di rivoluzionario musicalmente parlando, ha creato un punto di svolta, offrendosi al pubblico come un’alternativa rock al sound più cortese dei Beatles. Ma oltre che rappresentare una nuova musicalità di riferimento per i contemporanei e i posteri, Mick Jagger e compagni hanno donato anche un nuovo modello di gioventù ribelle e disinibita contrapposta sempre a quella più educata e dai faccini puliti dei bravi ragazzi di Liverpool. Lo stile di vita di Jagger, le sue movenze uniche e l’ aria strafottente di chi ha 20 anni e il mondo tra le mani , hanno contribuito alla creazione di una nuova generazione ribelle, divertente e, a modo suo, romantica.  Il frontman dei Rolling Stones si è sempre mostrato all’altezza della sua immagine e del suo ruolo di rockstar spregiudicata, e anche oggi che compie 73 anni, l’impressione che dà non è quella di un placido nonnino, o di un uomo che, raggiunta la maturità, ha calmato i propri bollenti spiriti. Proprio no. Mick Jagger rimane il solito ragazzino spavaldo di sempre, certo, un ragazzino molto rugoso, ma pur sempre assolutamente rampante.

Mick Jagger e Wren Scott
Mick Jagger e Wren Scott

Sex symbol, e amante del sesso e degli eccessi, nasconde tuttavia un’anima sensibile e un cuore che nonostante le peregrinazioni, desidera sempre tornare a un porto sicuro. Lo scorso 2014 ha dovuto affrontare una delle prove più dure che un essere umano possa sopportare: la perdita della propria compagna Wren Scott alla quale era legato da 12 anni. La stilista 49enne  si tolse la vita, forse a causa dei debiti della sua società. Mick ne uscì distrutto, colmo di straziante dolore e incapace di portare avanti la tourneè con i Rolling Stones per molte date di quell’anno. E la band si presentò comunque ai funerali, tra cui l’amico inseparabile Keith Richards. Ma Jagger ha saputo rialzarsi nel migliore dei modi dopo questa drammatica esperienza e forse per festeggiare questa sua ennesima rinascita si è concesso con la ballerina 29enne Melanie Hamrick una nuova paternità: Mick, che è già bisnonno, si appresta ad accogliere l’ottavo figlio.

mick jagger3 (1)Ma nonostante la numerosa prole, il rapporto più stabile ci sia mai stato nella vita di Mick Jagger è stato quello con Keith Richards, tra alti e bassi certo, ma c’è comunque sempre stato. Quasi fratelli: tra bisticci, parole e a volte anche silenzi di troppo, non si sono mai lasciati definitivamente, nemmeno quando Mick decise nel 1980 di tentare la carriera da solista mancando per un soffio uno screzio insanabile  con Keith e gli altri Stones. Dai banchi di scuola delle elementari ai grandi palchi internazionali da settantenni, sempre insieme. Richards ma ancora di più Jagger, sono il nucleo della band, la loro forza motrice, i loro timonieri. Fu proprio Mick infatti a lavorare costantemente sull’evoluzione del loro sound di album in album, scrivendo i testi delle canzoni e prendendone anche il comando manageriale sin dagli albori. Mick Jagger è storia che cammina sulle gambe di una leggenda.

https://www.youtube.com/watch?v=CJDyGKijXyo

Isabella Poretti per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.