“Freedom as Form” alla Wunderkammern di Milano

0 513

Freedom as Form alla Wunderkammern di Milano

BR1 (1)
BR1

Nella sede milanese della Galleria Wunderkammern, di recentissima apertura, è appena stata inaugurata Freedom as Form, una collettiva dedicata ad un tema tanto importante quanto difficile da definire, la libertà. Quattro sono artisti che espongono le loro opere – BR1, Alexis Diaz, Eron e Faith47 – e sono stati chiamati, infatti, al difficile compito di dare una forma al concetto di libertà, concetto che richiama molte tematiche e certamente anche quella dell’espressione artistica.

Ognuno degli artisti in mostra ha scelto un codice espressivo diverso e si è confrontato con la materializzazione di un pensiero per definizione astratto la cui determinazione rientra in confini estremamente labili.

Eron, Berlino 2016 (1)
Eron, Berlino 2016

BR1, italiano classe 1984, è abituato a interventi effimeri in genere negli spazi tradizionalmente adibiti alla pubblicità. Concentrato su tematiche sociali come l’immigrazione e le discriminazioni di genere, si è recentemente laureato nell’università di Torino in diritto islamico e le sue opere manifestano appieno il suo impegno attivo e sentito nell’indagare i mondi di altre culture e del modo in cui il mondo moderno impatta con esse. Le sue opere grafiche sono caratterizzate da contorni netti e superfici di colore piane che rimandano direttamente alla pubblicità, grandi manifesti rappresentanti donne nascoste in burqa che però lasciano vedere i loro occhi forti e determinati vanno a collocarsi nell’ambiente urbano e una volta portati in galleria conservano la stratigrafia dei manifesti che hanno occupato quel medesimo spazio prima di loro.
Un invito forse a uno sguardo più consapevole e meno disinteressato a popolare i nostri spazi con immagini più dense di significato piuttosto che con pubblicità spesso sessiste o comunque che hanno poco da comunicarci se non l’impellente necessità di acquistare cose di cui in realtà manco abbiamo bisogno.

Eron, anche lui italiano originario di Rimini, ha invece acquisito sempre maggiore fama come writer anche a livello internazionale grazie alla sua sperimentazione tecnica e alla sua capacità di conferire alle opere che crea un effetto di sfumato e incorporeo che le rende evocative e coinvolgenti. Utilizzando lo spray infatti riesce a creare come delle impalpabili nuvole di fumo che si vanno a depositare su pareti e tele, purtroppo i piccoli spazi della galleria sacrificano un po’ l’effetto finale decisamente meno potente delle opere che realizza negli spazi urbani.

Faith47 (1)
Faith47

Faith47, artista altrettanto eclettica nelle tecniche che utilizza, si misura con la sua interiorità e con una ricerca personale che non manca di collegamenti con la sua nazione di origine, il Sudafrica, e con la sua travagliata storia strettamente connessa al tema della libertà. In mostra disegni a graffite e inchiostro su carta di piccolo formato della sua nuova serie 7.83 HZ Frequency che affronta in modo schietto e diretto la questione della natura umana e delle relazioni intime.
Le sue opere spesso si espandono a dismisura e abbandonano la studio per andare ad invadere decadenti edifici in rovina che per mezzo del suo lavoro ritrovano nuova vita e una loro intrinseca bellezza così riportata in primo piano.

Alexis Diaz (1)
Alexis Diaz

Infine Alexis Diaz, artista portoricano che ha sviluppato nel tempo una tecnica miniaturistica e precisissima che gli permette di plasmare creature ibride e in metamorfosi ispirate dall’ecosistema del luogo in cui sta lavorando. Le opere in mostra invitano a una riflessione interiore, a guardasi dentro e allo stesso tempo non possono affascinare con la loro potenza estetica estremamente contemporanea.

Freedom as Form è mostra che rappresenta l’occasione di entrare in contatto con quattro personalità del mondo artistico contemporaneo molto diverse tra loro ed eppure connesse dalla stessa fame di sperimentazione tecnica ed espressiva.

Elisa Pizzamiglio per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.