A Milano in mostra i “Sapori su tela” di Licia Fusai

0 751

A Milano in mostra i Sapori su tela di Licia Fusai

Sapori su tela, di Licia Fusai (3) (1)Sapori su tela, questo il titolo della mostra che vede protagonista l’artista Licia Fusai nella sua Milano, presso la Galleria Immaginaria di via Molino delle Armi, angolo Corso di Porta Ticinese, nel cuore della città. Fino al 30 giugno sarà possibile visitare questa collezione esclusiva che fin dal titolo svela la sua peculiarità: le opere sono state realizzate utilizzando elementi “speziati” che di solito si usano in cucina per dare sapore e colore alle più svariate ricette.

Sale dell’Himalaya nelle sue infinite sfumature di rosa, diverse varietà di pepe (nero, verde, rosa), bacche di cannella, semi di soia e di girasole, bacche di goji, chicchi di caffè, peperoncino: questi i materiali che compongono la tavolozza di Licia Fusai, protagonisti nelle sue creazioni artistiche.

Ingredienti naturali, sia di origine vegetale che minerale, che vengono fissati sulla tela tramite stratificazioni di resine e che danno vita a opere ricche di armonia e dinamismo. L’approccio di questa artista all’arte è guidato dall’istinto e dalla ricerca del bello che l’accostamento di questi insoliti materiali, grazie a diverse consistenze e colori, sa regalare. È un’arte autentica e genuina, che non ha bisogno di avere speculazioni filosofiche o concettuali alle spalle. Tutto viene ricondotto all’istinto primordiale dell’uomo, ovvero il cibo, ed è proprio qui che risiede la forza comunicativa di queste opere.

La stessa Licia Fusai definisce il suo lavoro «un inno gioioso e un mio doveroso omaggio alla natura capace di ispirarmi in continuazione con le sue molteplici varietà di forme e colori». La ricerca che la porta ad esplorare questa particolare forma espressiva ha origine nel 2001, quando una grave malattia la porta ad interrogarsi a fondo sul legame tra natura, uomo e alimentazione. Si avvicina così ai rimedi naturali, alla naturopatia e alla macrobiotica, facendo del cibo il suo mezzo di espressione ideale.

Sapori su tela, di Licia Fusai (1) (1)Parte di questo progetto è anche la storica Pasticceria Cucchi, fondata nel 1936 da Luigi Cucchi e dalla moglie Vittorina all’angolo tra corso Genova e piazza Resistenza Partigiana, nel cuore di Milano, e ancora oggi icona di un’eccellenza pasticcera stellata. Il nome di Cucchi rimanda alla Vecchia Milano, simbolo di una raffinatezza e un’eleganza che oggi è difficile ritrovare intatta. In passato come nel presente resta un luogo di ritrovo per artisti, poeti e letterati, da Giuseppe Ungaretti e Gabriele Salvatores. Proprio alla Pasticceria Cucchi ha esordito Licia Fusai con la sua personale, ospitata in questo luogo magico ricco di storia e di arte culinaria. Una permanente firma dell’artista resta oggi presso Cucchi: un quadro che rende omaggio al re dei dolci natalizi meneghini, il panettone, donato alla storica pasticceria dall’artista.

In occasione dell’inaugurazione Sapori su tela la Pasticceria Cucchi ha realizzato una serie di nuove proposte al sale piccante, create con la linea di sali speziati DeChillico, oggi al suo esordio. Quelle della Fusai e di Cucchi sono forme di espressioni artistiche diverse, ma unite da un’unica grande passione e dalla continua ricerca della perfetta armonia.

Alessia Sanzogni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.