A Verona nuovo gioiello dell’antichità: nasce il nuovo Museo Archeologico

0 1.939

A Verona nuovo gioiello dell’antichità: nasce il nuovo Museo Archeologico

Verona ha il suo nuovo Museo Archeologico al Teatro Romano che, dallo scorso 28 maggio, è pronto ad accogliere turisti e veronesi che vogliano godersi un luogo dove l’arte e le suggestioni si uniscono in un connubio perfetto.

DELFINO MOSAICO (1)Una location spettacolare totalmente rinnovata e ampliata che si colloca in un edificio del XV secolo, nato come convento dei Gesuiti, sul fianco di colle San Pietro direttamente sopra il Teatro Romano. Questa collocazione, a dir poco particolare, costituisce uno degli elementi fondamentali della visita all’interno del museo. Significa camminare dentro la storia godendo di un panorama unico nel suo genere.
L’ampliamento e il ri-allestimento del percorso espositivo sono stati realizzati volendo considerare questo dialogo tra gli spazi come elemento essenziale.

Il nuovo Museo Archeologico si presenta al pubblico ricco di reperti di notevole valore e di apparati illustrativi adeguati in grado di rendere l’ambiente elegante e allo stesso tempo innovativo.
Si inizia con l’introduzione della città in epoca romana quando era nota come “città grande” e si continua con i monumenti pubblici, a partire dall’Arco dei Gavi, per proseguire con gli edifici dedicati allo spettacolo e al teatro, ai quali, è dedicato un ampio spazio.
A conclusione, invece, una sezione dedicata al santuario delle divinità di origine egizia Iside e Serapide.

Oggetti eterogenei ma di dimensioni molto diverse tra loro che sono comunque in grado di rendere chiaro e preciso il percorso espositivo. Le suggestioni, poi, continuano con la vista al chiostro che è semplicemente incantevole e con la grande terrazza dalla quale si può godere della vista della città e  di un panorama splendido che lascerà tutti incantati e senza parole.

SFINGE DECORAZIONE SCULTOREA DEL TEATRO ROMANO (1)In occasione della riapertura di questo importante spazio museale, che va ad arricchire ulteriormente la già ampia offerta che la città di Verona offre ai suoi turisti, sarà possibile anche visitare una mostra titolata L’Egitto a Verona. All’interno di questa esposizione si potranno ammirare materiali relativi al mondo egizio normalmente non presentati al pubblico ed entrati al museo in collezioni diverse. Materiali che, anche se privi di una provenienza puntuale, offrono l’opportunità di poter illustrare temi interessanti come, ad esempio, il culto alla magia oppure un veronese in Egitto.
L’iniziativa rientra in un più ampio progetto denominato EgittoVeneto e promosso dalla Regione in collaborazione con le Università di Padova e Venezia.

Trovo che questa riapertura sia non solo una bella opportunità per vedere reperti antichi e di grande pregio ma anche l’occasione per visitare un luogo davvero particolare e magico.
Un’iniziativa che merita di essere sostenuta perché la rivalutazione e la riqualificazione dei luoghi d’arte può fare solo bene a una città d’arte come Verona e al turismo in sé.

Se volete trovare maggiori informazioni vi segnalo il sito www.museoarcheologicoverona.it

Rossana Cavallari per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.