Back toDay. 15 maggio

0 819

È statisticamente accertato che gli strateghi amano nascere il 15 maggio. Infatti nel 1773 veniva al mondo il principe austriaco Klemens von Metternich, uno dei politici più autorevoli al Congresso di Vienna, nel 1815; egli premeva perché le monarchie europee si coordinassero per estirpare ogni ragione di contesa. Ma la sua ambizione di creare equilibrio a tutti i costi sarebbe presto stata frustrata dalle insurrezioni in tutta Europa, avvenute a intervalli regolari nei decenni successivi.15 maggio #2

Meno potere in senso stretto – ma maggior successo – ha avuto uno stratega musicale, Brian Eno, che oggi compie sessantotto anni. Eno ha delineato le cosiddette “strategie oblique”, atte a creare architetture innovative nella sua produzione semi-rock; esse sono state abbracciate anche da molti degli artisti con cui Eno ha collaborato. David Bowie le ha sfruttate durante la registrazione dei brani della sua Trilogia Berlinese (composta da Low”, “Heroes” e “Lodger”), interpretandole letteralmente e proficuamente; una norma eniana dice “rispetta i tuoi errori per i loro intenti reconditi”: il che vuol dire che, se cominci a suonare il sax fuori tempo, allora forse l’errore ti sta dicendo che la peculiarità del brano che stai registrando sarà appunto un sax fuori tempo; è così che “V-2 Schneider”, brano strumentale tratto da “Heroes” (1977), ha preso la sua forma.

Le strategie di Metternich erano sagaci, ma quelle di Eno (e soci) sono pure incruente. Che si può chiedere di meglio?

Ci appaga ordir, disporre e organizzare.

In Arte – e basta – vi si può giocare.

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.