Musica sul Po: al via a Cremona il Monteverdi Festival 2016

0 656

Musica sul Po: al via a Cremona il Monteverdi Festival 2016

Cremona (1)
Cremona

Tema tutto al femminile quest’anno per il Monteverdi Festival 2016 – Vergini, Ninfe e Regine che si terrà a Cremona dal 14 maggio al 4 giugno. Molte le novità rispetto agli anni scorsi, ma altrettanti saranno i volti noti che torneranno di nuovo nella città del violino per celebrare il compositore cremonese Claudio Monteverdi, in preparazione del 450° anniversario della sua nascita nel 2017. In programma ci saranno concerti, eventi, incontri ma anche una crociera musicale sul Po, introdotta nel 2015, che trasporterà i passeggeri verso Mantova e Venezia, le altre due città che segnarono la vita di Monteverdi.

L’attesa per l’inizio del festival è quasi finita: l’inaugurazione si terrà sabato 14 alle ore 21 con l’esecuzione dell’opera monteverdiana Selva morale e spirituale (ultima fatica pubblicata a Venezia nel 1640/41) da parte dell’orchestra Modo Antiquo, nella cornice della splendida chiesa di San Marcellino, unico esempio cremonese di stile barocco. A partire da domenica 15 maggio il Monteverdi Festival prenderà davvero il via con numerosi eventi sparsi per tutta la città, non solo nei musei e nei teatri ma anche in chiese e palazzi solitamente chiusi al pubblico e resi visitabili appositamente per l’occasione. La musica sarà ovviamente al centro della manifestazione, ospitata nelle chiese per quanto riguarda le composizioni religiose, in chiostri e giardini per quanto riguarda, invece, quelle profane. Le note di Bach, Händel e, ovviamente, Monteverdi saranno suonate da orchestre celebri provenienti da tutto il mondo, senza però dimenticarsi di lasciare spazio anche a nuovi artisti come Justin Taylor, giovane clavicembalista francese. Sarà presente anche il consueto concerto crossover del festival, che quest’anno mescolerà le sonorità del jazz di Michel Godard con le musiche barocche, «alla ricerca di un comune linguaggio tra improvvisazioni ed audaci armonie».

download
Claudio Monteverdi

Come anticipato dal sottotitolo, però, saranno le donne le vere protagoniste di questa edizione 2016 del Monteverdi Festival. Prima fra tutte la Vergine Maria, a cui saranno dedicati la maggior parte dei concerti sacri di quest’anno, dai Canti e danze per la Vergine Nera di Montserrat, culto catalano il cui concerto verrà diretto da Jordi Savall, all’immancabile Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, affidato questa volta a Il Canto di Orfeo, e ancora Gaude Virgo, composta da Desprez, Lotti, Monteverdi e Pärt ed eseguita dai The Tallis Scholars, coro inglese che aveva già partecipato alla manifestazione. Inoltre, saranno numerose musiciste e cantanti a sottolineare la femminilità di questa edizione, con presenze come il soprano Roberta Invernizzi e il contralto Sonia Prina o Anna Bessi, mezzosoprano che canterà Cremona Antiqua. Proprio quest’ultima farà parte di una delle iniziative del Monteverdi OFFicine: Luca Scarlini narrerà e ricostruirà la vita di Monteverdi tra Cremona e Mantova nell’incontro dal titolo Euridice in pericolo, unendo teatro e musica. Non solo, saranno attivate anche delle masterclass dedicate all’esecuzione musicale del Sei-Settecento, focalizzandosi soprattutto su violino, clavicembalo e vocalità, eventi che “avranno l’obiettivo di ricercare l’eccellenza dei giovani artisti e offrir loro una giornata di studio e perfezionamento con i più grandi artisti del panorama italiano ed internazionale.”

Monteverdi (1)A conclusione del Monteverdi Festival si terrà una crociera musicale (3-4 giugno), che partirà da Cremona risalendo il Po ed andando a toccare prima Mantova e poi Venezia, anch’esse città monteverdiane. Il viaggio seguirà le tappe toccate dal compositore cremonese innumerevoli volte nei suoi spostamenti, fermandosi a visitare il Palazzo Ducale gonzaghesco o l’isola di S. Giorgio. Anche in questo caso la musica rimarrà protagonista, con esibizioni musicali organizzate sia a bordo del battello sia nei punti di approdo, con l’ultimo concerto prima del ritorno che si terrà al teatro La Fenice di Venezia.

 

Eleonora Rustici per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.