Back toDay. 8 marzo

0 719

Una delle canzoni più autoreferenziali che hanno accompagnato i titoli della saga di 007 porta il titolo simpaticamente ambiguo “Nobody Does It Better”. Il film a cui è abbinata è l’elegante fumettone “La spia che mi amava” (1977, Lewis Gilbert). Oggi compie sessantanove anni Carole Bayer Sager, la donna che ha scritto il testo di questa canzone (un po’ inappropriata in un giorno preposto alla celebrazione dell’emancipazione femminile, ma James Bond ci è sempre passato sopra allegramente). La Bayer Sager (vincitrice dell’Oscar 1981 per l’“Arthur Theme” del film “Arthur”) è uno dei parolieri più rinomati di Hollywood, nonché ex-moglie e collaboratrice di quella volpe di Burt Bacharach.

Ma a dispetto dell’affermazione di primato di “Nobody Does It Better”, questo 8 marzo non è una giornata di eccellenze mozzafiato, fatta eccezione per la danseuse Cyd Charisse (1922-208 marzo #208) – che oggi avrebbe compiuto novantaquattro anni – di cui Fred Astaire disse: “Quando hai danzato con lei, puoi dire di avere veramente danzato”. E non dimentichiamo neanche quello che sarebbe stato l’ottantatréesimo compleanno di Luca Ronconi, spentosi il 21 febbraio 2015; per circa quarantacinque anni (il suo fondamentale “Orlando furioso” risale al 1969) Ronconi si è imposto come un peso massimo della regia teatrale italiana.

Per il resto perché dico che questa non è una giornata di eccellenze mozzafiato? Senza puntare il dito su nessuno in particolare, mi limiterò a dire che l’8 marzo del 1890 Buffalo Bill, in tour a Roma col suo Show, perse una scommessa che aveva accettato con leggerezza. Il Duca Onorato Caetani gli aveva detto che i suoi butteri della Maremma sarebbero riusciti a domare alcuni puledri americani portati da Bill; pensando che ciò fosse impossibile per chiunque tranne per i suoi cowboy, lo showman statunitense andò incontro a una bruciante sconfitta. Aveva commesso l’errore di pensare che “nessuno lo facesse meglio” di lui.

Lasciò la Capitale / smargiasso ed insolvente

e il Duca abbandonò / non dandogli un bel niente.

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.