Back toDay. Back toDay

0 845

29 febbraio #2Spesso e volentieri i Back toDay sono stati popolati da malviventi et similia, e questo 29 febbraio non fa eccezione, benché abbia ospitato anche la nascita di talenti rari come quelli dell’impareggiabile operista Rossini (1792-1876) e dell’atemporale pittore Balthus (1908-2001).

Il 29 febbraio del 1896 venne al mondo William A. Wellman. Costui, benché da ragazzino fosse un po’ discolo, non diventò famoso come delinquente ma come regista. Uno dei suoi film più celebrati è “Nemico pubblico” (1931), gangster movie girato in pieno proibizionismo che ha come protagonista quel piccolo grande bruto che era James Cagney, il quale ha più volte vestito i panni dell’irrefrenabile psicotico che corre verso la distruzione. La scena più celebre del film è quella in cui Cagney placa la sua lamentosa fidanzata spiaccicandole una fetta di pompelmo sul naso, durante una turbolenta colazione: come si dice, il “buon” giorno si vede dal mattino.

Il 29 febbraio del 1960 moriva – forse suicida – l’agente FBI Melvin Purvis, che guidò la caccia a gangster della levatura di “Baby Face” Nelson e “Pretty Boy” Floyd. Ma Purvis è ricordato soprattutto come nemesi del celeberrimo rapinatore di banche John Dillinger (1903-1934), ucciso mentre si allontanava da un cinema in cui aveva assistito alla proiezione di un altro gangster movie con Clark Gable intitolato Le due strade (1934, W. S. Van Dyke).

Per chiudere il cerchio, val la pena ricordare che Dillinger ha ispirato, sette anni or sono, un film di Michael Mann intitolato, a sua volta, “Nemico pubblico”!

Un altro dì di piombo / per l’anno bisestile,

ripieno di bravacci / dotati al men di stile.

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.