“Shield 5”, la prima serie ideata per Instagram

0 928

È stata ufficialmente lanciata a inizio febbraio la microserie poliziesca Shield 5, la prima serie diffusa unicamente sulla piattaforma Instagram.

Shield 5 orizzontale screenshot INstagramLa serie si compone in tutto di 28 episodi, uno per ogni giorno di questo febbraio 2016, visibili in Italia ogni giorno dalle ore 18 direttamente sul profilo Instagram della serie. Ogni episodio ha la durata di 15 secondi, limite massimo per un video su Instagram.

Un esperimento innovativo tanto quanto coraggioso quello del regista britannico Anthony Wilcox, conosciuto per il film Hello Carter, selezione ufficiale al London film festival e al Dinard festival nel 2014. Come lo stesso regista ha dichiarato, Instagram non è direttamente coinvolto nella produzione ed il progetto è stato interamente ideato da lui.

La sceneggiatura segue le vicende di John Swift, autista di una società di sicurezza, inseguito dalla polizia poiché considerato coinvolto in una rapina a mano armata con omicidio. Lui e la sua compagna, Amy Williams, dovranno cercare di fuggire dalla polizia o di dimostrare la loro presunta innocenza. Un aiuto nella comprensione della trama è fornita da immagini di approfondimento, caricate quotidianamente insieme ad ogni video. Le immagini raffigurano documenti della polizia, identikit, ritagli di giornale, indizi vari.

Anthony Wilcox regista
Anthony Wilcox

Una trama non troppo innovativa, insomma, ma che pare quasi fin troppo complessa se si considera che la durata della serie è complessivamente di 7 minuti.  Tuttavia, se la serie Shield 5 non brilla per l’originalità dei contenuti e non è certo paragonabile ad altre serie thriller già viste in TV o su Netflix, riesce sicuramente a farsi seguire. Ogni mini video ci mostra uno scorcio su un personaggio o su una situazione in particolare, come a darci indizi mirati per arrivare alla risoluzione del caso seguendo le indagini della polizia. Agli spettatori, soprattutto ai più giovani, lo sappiamo bene, risolvere i rebus è sempre piaciuto. Se la serie appare come un piccolo puzzle, la fatica da fare  per trovare il tempo di mettere a posto un pezzettino al giorno è davvero poca, soprattutto se consideriamo quanto pochi sono 15 secondi rispetto al tempo che passiamo sui social ogni giorno.

Sicuramente da ammirare quindi il tentativo di creare qualcosa di nuovo, al passo col mondo dei social network e delle nuove strategie di comunicazione di massa, che sfidi tutte le leggi del cinema tradizionale, senza però perderne i tratti.  La fotografia, infatti, è tutt’altro che scadente, non mancano gli effetti speciali e la caratterizzazione dei personaggi è tutto sommato ben fatta.  C’è da sottolineare che per l’occasione è stata mobilitata una troupe di 23 persone, compreso un cast di tutto rispetto, del quale fanno parte Christian Cooke (conosciuto dal grande pubblico per Romeo and Juliet, Electricity e alcuni episodi della fortunata serie Doctor Who) e l’attrice Wallis Day (presente in Casanova e in Between two Worlds). I due, forse considerando anche la bella presenza scenica, in qualche modo riescono a creare interesse nello spettatore, e la suspance cresce di conseguenza anche in relazione alla storia stessa.

shield 5  1 episodio
Christian Cooke nei panni di John Swift

Instagram, il social network di proprietà di Facebook, ideato a partire dal 2010 da Kevin Systrom e Mike Krieger, è una delle realtà più attive del web, e può vantare ad oggi più di 400 milioni di utenti attivi. Lo stesso Wilkox, durante un’intervista alla BBC, sottolinea che

Il modo in cui le persone guardano film e serie si evolve di continuo. Mi è dunque sembrato il momento giusto per provare qualcosa di diverso.

L’esperimento Shield 5 sicuramente sta riuscendo e se l’obiettivo di Wilcox era quello di farsi notare, allora può ritenersi assolutamente soddisfatto, e la serie è  assolutamente consigliata agli amanti del genere poliziesco e dei social media.

Chiara Parodi per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.