Back toDay. 19 febbraio

0 636

Denis Diderot riteneva David Garrick – nato il 19 febbraio 1717 – il più grande tra gli attori suoi contemporanei. Sosteneva che fosse in grado di far ridere e piangere soltanto recitando l’alfabeto, affidando19 febbraio #2si alla sua sola mimica e alla capacità di emozionare senza emozionarsi.

Gli attori “freddi”, che non devono sentire niente per far provare qualcosa, non hanno bisogno di affidarsi alla loro predisposizione naturale per accollarsi un determinato ruolo: virtualmente potrebbero trasformarsi in qualsiasi cosa. Altri attori (non necessariamente quelli “caldi”) invece restano legati a un ruolo semi-fisso e talvolta non sembrerebbero poter fare nient’altro.

Lee Marvin (1924-1987), che nasceva novantadue anni fa, con quelle sopracciglia aguzze e quegli occhi stretti, non sembrava poter fare altro che il duro, sia che la sua durezza gli servisse per essere un malvagio repellente (“Il grande caldo” di Fritz Lang) o un buono tosto (“Quella sporca dozzina” di Robert Aldrich). A proposito dell’Oscar che ha vinto interpretando un ubriacone nel western comico “Cat Ballou” (1965, Elliot Silverstein), i maligni hanno detto che esso è la prova di quanto sia facile interpretare beoni. Comunque Marvin è un attore iconico come pochi, tanto che il regista Jim Jarmusch ha dato vita a una “setta” nota come “I figli di Lee Marvin”, a cui sono ammesse solo star (Tom Waits, Iggy Pop, Josh Brolin) con una certa somiglianza con quel cattivaccio di Lee e un’ammirazione sperticata per lui.

Di qui entriamo per mezzo secondo nel terreno del culto della personalità: settantasei anni fa nasceva il dittatore turkmeno Saparmyrat Niyazov (1940-2006), megalomane provetto. Rese il suo compleanno festa nazionale, ma questo è un classico… qualcosa di ben più eccentrico è il fatto che abbia imposto di chiamare il pane col nome di sua madre: Gurbansoltan Edzhe.

Il tempo è in ver denaro: / ‘sto nome torrenziale

pei poveri fornai / è un peso demenziale.

Andrea Meroni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.