Back toDay. 5 febbraio

0 536

Washington, Miami, Los Angeles, New York… con qualche escursione in Messico e, se occorre, qualche fuga in Marocco. Oggi il Back toDay è prevalentemente americano.

A Washington avrebbe voluto installarsi per un quadriennio Adlai Stevenson II, due volte candidato democratico alle elezioni presidenziali contro il due volte vincente Eisenhower. Stevenson, che nacque il 5 febbraio 1900, fu l’ispirazione per uno dei tre personaggi interpretati da Peter Sellers ne “Il dottor Stranamore” (1964, Stanley Kubrick). Ironicamente tale personaggio era un Presidente, lo sparuto Merkin Muffl5 febbraio #3ey. E curiosamente (l’avverbio più tipico nel Back toDay) oggi compie novantaquattro anni Ken Adam, autore delle scenografie del film e quindi padre della più iconica War Room vista al cinema.

Che ci facciamo invece a Miami e Los Angeles? È il neo-settantatréenne Michael Mann, autore di film di gelida perfezione, che ci porta in tour in tali località, rispettivamente in “Miami Vice” (2006) e “Collateral” (2004). Restando a Los Angeles, dirottiamo verso il distretto di Hollywood: il 5 febbraio del 1908 nacque Peg Entwistle l’attrice che diventò finalmente una star tuffandosi proprio dalla scritta “Hollywood”, nel 1932. Forse è meglio chiarire che non si tuffò dentro una piscina come nei film di Busby Berkeley: voleva suicidarsi e ci riuscì.

Facciamoci 4000 km e andiamo a New York per far visita allo scrittore della Beat Generation William S. Burroughs (1914-1997), nato centodue anni fa e vissuto per ottantatré anni sotto l’effetto di sostanze psicotrope. Scendiamo in Messico in sua compagnia: qui, nel 1951, uccise sbadatamente con un colpo di pistola la sua seconda moglie… ragion per cui se la svignò, per approdare, dopo lunghi giri, in Marocco, appunto.

Il giro complessivo / non è granché ordinato,

comunque con cervello / benzina ho risparmiato.

Andrea Meroni per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.