“Il giardino in tasca”: le fiabe incontrano la Street Art

0 839

Il problema di oggi è che il mondo ha perso la capacità di scrivere e raccontare fiabe.

il giardino in tascaIo non ricordo chi sia il padre di questa frase, ma forse è giusto così. In fondo, nelle fiabe non ci sono nomi, ma solo sentimenti: il coraggioso principe, la bella principessa, il malvagio nemico.
Tutto inserito in un mondo arcadico e fantastico, in cui i sovrani sono sempre saggi e viandanti sempre cortesi. Un bel posto, insomma, che ci sembra così diverso dal mondo in cui viviamo ogni giorno, tra imprevisti, situazioni spiacevoli, e i telegiornali che colmano le nostre teste ogni giorno di morti, di dolore e di scarsa speranza, come se la vita non fosse altro che un muro grigio, triste e pieno di crepe.

Forse è per questo che proprio gli street artists, i macchiaioli della strada, che da sempre cercano di dare colore a quei muri grigi, hanno deciso di fare qualcosa per dare al mondo nuove storie da raccontare: uscirà nei prossimi giorni infatti Il giardino in tasca, edito da Espressione Editore, il primo di una lunga e bellissima raccolta di di fiabe per bambini illustrate da loro, dagli street artists.

Questo primo volume, Il giardino in tasca rappresenta a pieno i sentimenti che accompagnano questo progetto: la storia, scritta da Luca Indemini, racconta le avventure quotidiane di Giacomino, un bambino che sogna di volare, e affronta ogni situazione armato solo della propria fantasia, che lo porta a viaggiare nei caldi Mari del Sud anche quando fuori dalla finestra si vedono solo tante gocce di pioggia. Ma Giacomino, personaggio ispirato dal celebre Giovannino Perdigiorno del grande, grandissimo Gianni Rodari, non è solo un bambino: è tutti noi.

indexTutti noi che ogni giorno ci alziamo e vogliamo pensare che si, che forse là fuori la nostra principessa da salvare ci aspetta, che forse davvero è ora di impugnare la spada e di seguire i nostri sogni. Dopotutto, le fiabe non insegnano ai bambini che esistono i draghi: loro lo sanno già. Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere.

Anche questa non ricordo chi l’abbia detta. Ma è bella, vero?
Proprio come le fiabe

Luca Mombellardo per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.