Philippe Parreno’s Playlist: arte e musica si incontrano all’HangarBicocca

0 1.509

La mostra di Philippe Parreno fa girare interamente lo spazio di Pirelli HangarBicocca in un modo che non si era mai visto, come se fosse un’enorme astronave in cui i protagonisti sono le opere di Parreno stesso che sono sospese da terra.
(Andrea Lissoni, curatore della mostra Hypothesis)

Mikhail Rudy 3
Mikhail Rudy

Domani sera alle ore 21.00 al Pirelli HangarBicocca, spazio culturale situato nella zona Nord milanese dedicato alla produzione e promozione di arte contemporanea, tra i più interessanti e innovativi in città, musica e arte si incontrano e si fondono creando un evento gratuito suggestivo e unico.

All’interno della mostra Hypothesis (di cui abbiamo già parlato recentemente) dell’artista francese Philippe Parreno, curata da Andrea Lissoni, avrà luogo Philippe Parreno’s Playlist, un concerto musicale del noto pianista russo Mikhail Rudy che per l’occasione suonerà una selezione di brani scelti insieme all’ideatore della mostra, attivando in contemporanea al ritmo dei suoni le celebri installazioni Masquees di Parreno.

philippe_parreno_download
Philippe Parreno

Il repertorio comprenderà brani dei più grandi compositori russi del secolo scorso e di alcuni tra i maggiori sperimentatori della scena musicale contemporanea, già ritrovabili nella stessa mostra Hypothesis, dove la musica è parte fondamentale e integrante del percorso espositivo.
80 minuti di pura convivenza tra arte e musica durante i quali il pubblico verrà trasportato in un viaggio di magica estasi alla riscoperta dei propri sensi, fatto di note e movimenti artistici, grazie alla collaborazione nata in seguito a lunghi scambi e dialoghi tra i due talentuosi artisti. Un’occasione irripetibile ed emozionante da non lasciarsi scappare, per una serata sicuramente alternativa e allo stesso tempo di straordinaria qualità, adatta a tutti coloro che abbiano voglia di vivere profonde sensazioni in sinergia con l’ambiente circostante e atmosfere surreali.

Data l’unicità e l’entrata libera all’evento, con apertura alle 20.30 fino ad esaurimento posti, consiglio di arrivare in anticipo, per non incappare nel malaugurato caso di non poter più entrare e perdersi così un’opportunità culturale di eccezionale interesse.

bfcf06c877d23b75513304c8ff176442Questa la playlist della serata:

• Alexander Scriabin, Guirlandes et Flamme sombres op. 73; 5 Preludes op. 74; Vers la flamme op. 72
• John Cage, In a Landscape
• György Ligeti, Musica Ricercata n° 1 et 2
• Arvo Pärt, Für Alina
• György Kurtág, Perpetuum Mobile
• Bach/Kurtag, Actus Tragicus (per due pianoforti)
Christoph Willibald Gluck, Danza degli spiriti beati dall’Orfeo ed Euridice
• Richard Wagner, “Morte di Isotta” dal Tristano e Isotta
• Olivier Messiaen, Vision de l’Amen (per due pianoforti)
• Igor Stravinskij, brani da Petrushka
• Morton Feldman, Palais de Mari (con il film Marylin)

 

 

 

Ivano Segheloni per MIfacciodiCultura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.