Spielberg firma “Il Gigante Gentile” di Roald Dahl

0 980
o-DAHL
Roald Dahl

Un simpatico e stuzzicante occhiolino è stato strizzato a tutti noi con la pubblicazione del teaser trailer del film Il Gigante Gentile, diretto da Steven Spielberg.

La pellicola uscirà nell’estate del 2016, in occasione del centenario della nascita di Roald Dahl, autore scomparso nel 1990, famoso e lodato per i suoi grandi personaggi letterari di successo che hanno saputo varcare la soglia del leggendario. Tra i libri per ragazzi più noti dello scrittore britannico rientra precisamente The BFG (Big Friendly Giant) pubblicato nel 1982, con le illustrazioni di Quentin Blake, e tradotto in italiano con il titolo Grande Gigante Gentile.

Dal trailer si possono delineare quei sufficienti ingredienti per destare il nostro interesse: Sophie è una bambina che vive in un orfanotrofio londinese. Nel buio della notte legge il suo libro. Alcuni rumori proveniente dalla strada destano la sua attenzione, si agita, ne è attratta, scende dal letto e si dirige timorosa e incuriosita alla finestra. Vede gatti randagi nell’oscurità notturna, bidoni della spazzatura capovolti e un’ombra, quella di un gigante. Nei pochi secondi che il trailer ci concede, l’enorme mano della strana creatura attraversa la finestra da cui Sophie si è affacciata per afferrarla e trasportarla altrove. Ha inizio la storia d’avventure della dolce bambina e del Gigante Gentile, vegetariano e quindi del tutto innocuo, in un mondo di creature cattive e pericolose.

Dahl-ggg-ID153Al cinema incontreremo l’attore inglese Mark Rylance nel ruolo del Big Friendly Giant e Ruby Barnhill, giovane attrice di soli dieci anni, interpretare la parte della piccola Sophie.

Spielberg, per la prima volta in un’intera carriera di infiniti riconoscimenti al valore, collabora con la Walt Disney Picture – che produrrà e distribuirà il film – in posizione di regia. Nella sua creazione, Steven Spielberg ha al suo fianco i produttori Kathy Kennedy e Frank Marshall, mentre nella sceneggiatura la firma che spicca facendoci luccicare gli occhi, poiché già sua collaboratrice in E.T. L’Extra-Terrestre, è quella di Melissa Mathison. Quale migliore squadra, partendo da un trampolino di lancio strutturato su un testo di Roald Dahl, per ammaliare e conquistare il cuore di adulti e bambini? La storia ha già precedenti cinematografici con una versione animata del 1989, che ha avuto distribuzione in Italia nel settembre 1997 con la Alfadedis Entertainment, ma questa volta sullo schermo avremo attori e personaggi in carne e ossa che si destreggeranno tra i prodotti delle più innovative tecnologie digitali.

I testi di Roald Dahl rispondono alla visione del mondo adolescenziale del loro autore: nella realtà c’è orrore, ma anche leggerezza mischiata ad avventura. Ecco che nascono pagine di frizzanti storie per ragazzi che sanno dialogare anche con la sfera degli adulti disincantati.

shutterstock_141758149
Steven Spielberg

Nato nel 1916, Dahl ha partecipato alla seconda guerra mondiale arruolandosi nel corpo di aviazione britannico. Sopravvissuto a un agghiacciante incidente aereo, il soldato Roald Dahl inizia a raccontare la sua esperienza, prendendo confidenza con la penna e il metodo di racconto che faranno di lui personaggio ambìto e richiesto da testate e case editrici. Tra i suoi personaggi immortali – accennati in introduzione alla notizia del trailer – troviamo i dispettosi Gremlins, il dolce Charlie e il bizzarro Willy Wonka della Fabbrica di cioccolato, e Matilda, la simpatica e intelligentissima bambina amante della lettura nata in una famiglia del tutto estranea ai suoi sani valori.

Ma, in questo caso particolare, per il The BFG abbiamo una narrazione con sigillo di garanzia marchiato direttamente da due “giganti” del mondo della comunicazione ad alti livelli: Roald Dahl e Steven Spielberg.

Ci è stato offerto un breve campione di quello che sarà il prodotto curato e creato dalla troupe, il tutto in onore della ricorrenza del centesimo anno dalla nascita dell’amato scrittore inglese. E, prendendo anche solo qualche titolo emblematico di Roald Dahl e qualche pellicola firmata da Steven Spielberg, possiamo già trarre le nostre possibili conclusioni (che saranno comunque riservate in veste ufficiale a seguito della distribuzione) sulla qualità del film. Sicuramente il lancio del trailer è stato efficace per renderci noto il gran progetto in corso, ma ora la curiosità ci tiene in pugno, e l’attesa sarà in definitiva scandita da un countdown pieno di alte aspettative.

 

Sabrina Pessina per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.