Kill Bill vol. 3? Quentin non mentirci!

0 846

Mancano solo due mesi dall’uscita in Italia del prossimo film di Quentin Tarantino, The Hateful Eight. Dopo il successo nel 2013 con Django Unchained, grazie al quale Tarantino vinse due Oscar (Migliore sceneggiatura originale e Miglior attore non protagonista, per l’attore Christoph Waltz), il pluripremiato regista del Tennessee ripropone al suo pubblico un western, questa volta però ambientato nel Nord America, qualche anno dopo la Guerra Civile.

Tuttavia, ciò che più lascia a bocca aperta dalle interviste rilasciate per l’uscita della nuova pellicola (che sarà nelle sale italiane dal 4 febbraio 2016) è la rivelazione di un progetto che da qualche tempo aleggia nella mente del nostro Quentin e che ha forti presupposti per diventare realtà.

Quentin-TarantinoRicordate la “ruggente furia vendicativa” di Beatrix e il Massacro ai due pini, da cui si scatenò il suo sanguigno desiderio di vendetta? Si, sto parlando di proprio di Kill Bill. Il film che ha glorificato la già straordinaria fama di Tarantino negli anni duemila e con il quale ha reso omaggio a tutti i suoi più grandi ispiratori cinematografici attraverso una pellicola divisa in due volumi.

Ed ora il terzo. In una recente intervista su What the Flick!? ha affermato che realizzare il vol. 3 è nelle sue serie intenzioni, ma non può ancora dare una certezza reale. Quentin Tarantino non si lascia scappare una parola di troppo e non osa illudere il suo pubblico, ma sembrano brillargli gli occhi parlando del possibile sequel. Certo, il volume 3 di Kill Bill suggellerebbe con un prezioso finale un’opera d’arte, offrendo ai fan un dono che forse mai si sarebbero aspettati, ma che hanno sempre desiderato.

Per quanto concerne la trama, secondo alcune indiscrezioni, il film avrebbe ambientazione temporale qualche anno dopo la morte di Bill. Sembra che Tarantino voglia dare al personaggio di Beatrix un po’ di pace, lasciandole vivere qualche anno come una persona normale, facendole godere la compagnia della figlia ritrovata.

Quanto alla nuova antagonista di Beatrix? Magari sarà colei alla quale nel vol. 1 la stessa assassina di professione ha detto: «Non era mia intenzione farlo davanti a te. E questo mi dispiace. Ma puoi credermi sulla parola, tua madre se l’è cercata. Quando sarai grande, se la cosa ti brucerà ancora e vorrai vendicarti, io ti aspetterò».

Nulla però è certo. Di sicuro, potremmo dire, con le parole di Budd, che anche la piccola Nikki, figlia di Vernita Green, uno dei killer spietati del massacro al matrimonio della Sposa, «merita la sua vendetta».

 

Sofia Zanotti per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.