Andrew Faber – Er soriso de le donne

0 533

Er soriso de le donne. 

E fatele ride ste donne.
Che n’esiste ar monno
cosa più meraviosa
da vedè sboccià ‘n soriso
cor profumo de na rosa.

Omini.
Omini de tutto er monno.
Ve vojo di de core
na cosa che me sale dar profonno.
Piantatevela de guardavve ’ntorno
che alla donna vostra
de tanto ’n tanto je piace pure
da sentisse ’n mostra.
Nun fate quello sbajo
che ar posto de n’amore
ce deve sta ’n guinzajo.
Stateme a sentì,
nun c’è motivo arcuno de patì!
E fateje ’n soriso
quann’è che torna co li tacchi dall’ufficio.
S’è fatta bella: embè che c’è de male ?
Si poi ve schioppa er core
quann’è che sale da e scale.
Pensate più che artro
a fa ridele ste donne.
A prendeje er soriso tra le mani
e poi portalle in cielo
più in arto de ‘ndo stanno l’aeroplani.
E si ve viene er matto,
appena prima da dormì
raccontateje na storia bella
che na donna quann’è notte
c’ha sempre voja de ‘mpazzì.
E già che che stamo quì,
lassateme finì.
È già bella che seporta l’epoca dell’omo duro,
oggi va de moda
che si è er passato ’n se cancella,
c’è da (ri)scrivese er futuro !

Andrew Faber per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.