Al TFF “La felicità è un sistema complesso” con Mastandrea

0 669

Io vorrei essere al TFF in un’altra maniera. In tutti i festival, ma in questo in particolare. Vorrei essere spettatore, prendermi una settimana per vedere tutto, da addetto ai lavori invece soffro come un cane. Torino è una città a cui sono molto legato perché ho girato tanti film, tra cui uno dei primi film e dei più importanti che ho fatto quando ho cominciato, che era Tutti giù per terra, ed è una città che vivo sempre con passione, interesse e curiosità. Applicare il cinema a questa città mi ha sempre entusiasmato.

Valerio Mastrandrea

NEWS_119817Alla prossima edizione del Torino Film Festival (in programma dal 20 al 29 novembre) verrà presentato La felicità è un sistema complesso di Gianni Zanasi, con protagonista Valerio Mastandrea. Il suo personaggio è singolare, crede di fare del bene al mondo (e a sé stesso) facendo delle cose spregevoli.
Personalmente ritengo Mastandrea un attore bravissimo, in Tutti giù per terra l’ho adorato perché è riuscito a descrivere i sentimenti di un giovane come noi, sfiduciato da ciò che lo circonda. Un giovane presuntuoso ed un po’ cinico consapevole però delle sue capacità, di essere migliore della gran parte delle persone che conosceva. Non so se questo nuovo film sarà paragonabile a quel piccolo capolavoro che fu Tutti giù per terra o L’odore della notte, ma la trama promette comunque bene.

imagesIl film è la storia di un uomo che si sveglia, che sogna ad occhi aperti, Enrico Giusti, che avvicina dirigenti incapaci, pronti con le loro azioni a mandare in rovina un’azienda. Di queste persone Giusti diventa amico, spingendoli poi ad abbandonare il proprio impiego e salvando, così, di fatto un’impresa e molti altri posti di lavoro. Ad un certo però si troverà davanti un caso diverso dagli altri. Filippo e Camilla, due fratelli di 18 e 13 anni, rimangono orfani di un’importante coppia di imprenditori. Enrico viene chiamato col compito di impedire che due adolescenti possano diventare i dirigenti di un gruppo industriale d’importanza nazionale. Dovrebbe essere il caso più facile, il coronamento di una carriera ma tutto si complica e l’arrivo inatteso della fidanzata straniera di suo fratello rende le cose ancora più difficili. In realtà sarà il caso che Enrico aspettava da tanto tempo, quello che cambierà tutto, per sempre.

Nel cast, insieme a Mastandrea, troviamo anche Giuseppe Battiston, Hadas Yaron, Paolo Briguglia, Teco Celio. Il film girato quest’estate in otto settimane, tra Roma, Monsummano Terme (Pistoia), Trento e Riva del Garda, è prodotto da Rita Rognoni e Beppe Caschetto per Pupkin Production, IBC Movie, Rai Cinema e sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) con 500.000 euro (Interesse Culturale) e Trentino Film Commission. A distribuirlo nelle nostre sale dal prossimo 26 novembre, sarà Bim con la colonna sonora composta da Niccolò Contessa de I Cani.

Il trailer:

Massimiliano Romualdi per ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.